WHATSAPP: 349 88 18 870

Gela, grillini e Ncd insieme per il ballottaggio

Gela, grillini e Ncd insieme per il ballottaggio E Crocetta attacca: «M5s albergo per riciclati»

Ma Cancelleri smentisce il patto: «Solo un endorsement»

Ma Cancelleri smentisce il patto: «Solo un endorsement»

Gela, grillini e Ncd insieme per il ballottaggio E Crocetta attacca: «M5s albergo per riciclati»

GELA - M5s e Ncd insieme a Gela per il ballottaggio. Un “abbraccio politico” tra il candidato Domenico Messinese dei 5stelle e il partito di Alfano sancito durante un comizio in piazza Umberto organizzato da Enzo Greco (Ncd), giunto terzo al primo turno e sceso apertamente in campo a sostegno del grillino Messinese. I flash degli smartphone hanno immortalato tra la folla il candidato 5stelle che ieri ha raggiunto il comizio facendosi fotografare assieme a Greco e ai sostenitori dell’Ncd. Messinese, in testa al primo turno, sfida nella città del presidente della Regione Rosario Crocetta, il sindaco uscente Angelo Fasulo, sostenuto dal Pd e dal Megafono, il movimento fondato proprio dal governatore.

 

Il patto tra i grilli e il Nuovo centrodestra ha immediatamente scatenato le reazioni più disparate. Proprio secondo il governatore Crocetta, «a giudicare dalle alleanze di Gela, il Movimento cinque stelle, più che un movimento politico, sembra un albergo per riciclati della prima Repubblica».

 

Fausto Raciti, segretario regionale del PD in Sicilia e parlamentare nazionale Dem, fa invece «i complimenti a Di Maio e Di Battista, i “puri” del Movimento 5 Stelle, sempre pronti a fare tutt’uno di giustizialismo e politica, sempre i primi a chiedere una testa a ogni indagine, quelli del “noi mai con nessuno”, che però ora si trovano l’alleanza tra il candidato sindaco grillino a Gela Domenico Messinese, e Ncd, pur di battere Angelo Fasulo, candidato sindaco del Partito democratico». Secondo RAciti, «fosse stata un’altra forza politica avrebbe impressionato poco, ma dopo mesi di accuse di “corruzione” al Pd, fa veramente ridere».

 

«La foto di Messinese abbracciato al candidato sindaco Ncd Lucio Greco, - prosegue Raciti - diventa il simbolo del “tradimento” dei 5 Stelle che fino ad oggi hanno votato a Roma contro norme giuste, e sostenuto norme ingiuste, pur di non “apparire” d’accordo con qualcuno, pur di tenere fede al motto “noi non ci alleiamo, noi siamo diversi, noi non scendiamo a patti con nessuno». «Da oggi in poi - conclude Raciti - quel motto è carta straccia, e ogni volta che lo sentirò ripetere tirerò fuori la foto dell’abbraccio di Gela».

 

Giancarlo Cancelleri, leader del M5S in Sicilia, smentisce però che grillini e Ncd abbiamo sottoscritto un vero e proprio patto: «Non abbiamo fatto nessuna alleanza con il Nuovo centrodestra e il M5S a Gela, in vista del ballottaggio. Il candidato sindaco arrivato terzo e che è di Ncd si è limitato a fare un endorsement per noi. Non dividiamo nulla con Ncd. Tutto qui».

 

E poi Cancelleri contrattacca il governatore Crocetta: «Greco, come tutti gli altri candidati a sindaco esclusi dal voto, in maniera legittima, ha scelto di dichiararsi per noi - spiega Cancelleri -. Chi ha a che fare con il Ncd è il Pd a Roma e Crocetta in Sicilia, perché ricordo che Crocetta è ancora lì solo perché il Ncd gli ha permesso di approvare la Finanziaria. Studi meglio la storia recente. È lui che sta con il Nuoco centrodestra e non noi».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP