WHATSAPP: 349 88 18 870

Anche la Borsellino lascia il governo Crocetta

Anche la Borsellino lascia il governo Crocetta «E questa volta non si torna indietro»

In settimana le dimissioni, dopo l’ultima bufera sul primario Tutino

In settimana le dimissioni, dopo l’ultima bufera sul primario Tutino
Anche la Borsellino lascia il governo Crocetta «E questa volta non si torna indietro»
PALERMO - L’assessore alla Sanità della Sicilia, Lucia Borsellino, verso le dimissioni dal suo incarico. L’atto di dimissioni non è ancora stato formalizzato, ma come si apprende da ambienti vicini al l’assessore, la figlia del giudice Paolo Borsellino sarebbe “seriamente intenzionata a farsi da parte”. I malumori dell’assessore risalgono allo scorso inverno, dopo la morte della piccola Nicole, la neonata di Catania. Già all’epoca Lucia Borsellino aveva annunciato le sue dimissioni poi ritirate. «Ma questa volta non si torna indietro - dicono dal suo entourage- adesso, “come ripete lei da giorni, è il momento di dire basta”».   L’ultimo episodio che ha fatto decidere Lucia Borsellino è stato l’arresto di Matteo Tutino, medico personale del presidente della Regione Rosario Crocetta, accusato di truffa aggravata e peculato. L’annuncio ufficiale delle dimissioni di Lucia Borsellino dovrebbe arrivare nei prossimi giorni, se non prima. Oggi l’assessore si è recata brevemente nel suo ufficio, in piazza Ottavio Ziino, e poi ha lasciato l’assessorato con i suoi più stretti collaboratori.   «L’assessore regionale alla Salute Lucia Borsellino ha preso la decisione di interrompere i rapporti con il governo regionale, si tratta di una decisione personale maturata nel tempo e presa in autonomia» ha detto il capo di gabinetto dell’assessorato regionale alla Salute Antonio Lo Presti, riferendosi alla voci sulla decisione dell’assessore di rimettere il mandato. L’addio della figlia del magistrato ucciso da Cosa Nostra nel 1992 al governo regionale guidato da Rosario Crocetta potrebbe avvenire - come detto - entro in settimana.   «L’assessore - dice Lo Presti - tiene a rispettare alcune scadenze imposte dal ministero della Salute, dunque intende completare il lavoro avviato nel bene dell’assessorato». Con Lucia Borsellino saliranno a tre gli assessori che abbandonano il Governo Crocetta in pochissimi giorni. La scorsa settimana si erano dimessi prima l’assessore alla Funzione pubblica Ettore Leotta (poi “sostituito” dall’ex segretario regionale dello scudocrociato Giovanni Pistorio) e poi Nino Caleca, in polemica proprio con la nomina del successore di Leotta. A prendere il posto di Caleca è stata l’attuale dirigente dell’assessorato all’Agricoltura Rosaria Barresi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP