WHATSAPP: 349 88 18 870

Crocetta assume l’interim della Sanità e nomina comitato di saggi

Crocetta assume l’interim della Sanità e nomina comitato di saggi

Crocetta assume l’interim della Sanità e nomina comitato di saggi
PALERMO - «La necessità di garantire la continuità dell’azione di governo nel settore della sanità mi obbliga per legge ad assumere l’interim e per un periodo limitato alla identificazione di una figura di alto profilo e di ampie competenze». Lo afferma il presidente della Regione Rosario Crocetta dopo le dimissioni dell’assessore alla Salute, Lucia Borsellino. Il governatore ha anche nominato quello che definisce «un comitato di saggi che intendo istituzionalizzare in modo permanente, per supportare con figure di altissimo profilo, le decisioni di governo dei prossimi anni nell’ambito della sanitá siciliana». Ne fanno parte Bruno Gridelli, direttore dell’Ismett; Francesco Basile, preside della Facoltá di Medicina presso l’Universitá degli Studi di Catania, componente del cda dell’Istituto Superiore di Sanità, direttore del dipartimento assistenziale di chirurgia oncologica presso il Policlinico di Catania; Gaspare Gulotta, direttore della scuola di specializzazione in chirurgia generale presso l’Università degli Studi di Palermo, Marco Restuccia, direttore generale del Policlinico di Messina, Antonio Candela, direttore dell’Asp di Palermo, il Ragioniere Generale Salvatore Sammartano, già direttore generale alla sanità. Il comitato si avvarrá anche della collaborazione dei due direttori generali dell’assessorato alla Salute Gaetano Chiaro e Ignazio Tozzo.   Le decisioni di Crocetta non hanno mancato di creare malumori. E le prime reazioni sono di Enzo Tango e Fortunato Parisi, segretari regionali di Uil Fpl e Uil Medici, secondo i quali «Sembra davvero singolare che il presidente Crocetta si preoccupi di nominare un comitato di saggi per la Sanità siciliana, piuttosto che indicare immediatamente l’assessore». I due sindacaliti riconoscono «l’autorevolezza scientifica dei componenti del nuovo organismo, ma ieri come oggi riteniamo che la Sanità siciliana abbia bisogno di guida politica. Perchè si avverte la necessità di scelte chiare, condivise e tempestive che lasci definitivamente alle spalle la stagione delle incertezze e dei commissariamenti».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa