WHATSAPP: 349 88 18 870

Regione, Gucciardi assessore alla Sanità

Regione, Gucciardi assessore alla Sanità Crocetta: «Aiuterà il dialoga sulle riforme»

La scelta del successore di Lucia Borsellino dopo intesa con il Pd

Regione, Gucciardi assessore alla Sanità Crocetta: «Aiuterà il dialoga sulle riforme»

PALERMO - E’ Baldo Gucciardi il nuovo assessore regionale alla Sanità. Lo ha annunciato, anche se era nell’aria da qualche tempo, il presidente della Regione Rosario Crocetta. “D’intesa con il segretario del Partito Democratico Fausto Raciti, il vicesegretario nazionale Lorenzo Guerini e con il sostegno di tutte le forze di maggioranza – ha detto Crocetta – ho proposto l’assegnazione della delega di assessore alla Salute all’on Baldo Gucciardi. Tale proposta è nata dalla mia considerazione che è necessario continuare il lavoro avviato con Lucia Borsellino, insieme ad una personalità di alto profilo e di grande esperienza tecnica. Gucciardi oltre ad essere capogruppo del PD all’Ars, è dirigente dell’Asp in aspettativa”. Secondo Crocetta la nomina di Gucciardi consentirà di “aiutare in quel dialogo unitario con la società, indispensabile per portare avanti qualsiasi riforma. Le linee guida che verranno definitivamente approvate in settimana in commissione salute, dovranno trovare articolazione non solo dentro le strutture sanitarie, ma anche negli organismi rappresentativi dei cittadini a partire dai sindaci, dai consigli comunali, dalle associazioni di volontariato e dalle organizzazioni sindacali, in un confronto aperto in grado di incrementare l’efficienza del sistema sanitario, in una visione dove l’utente non e’ il “paziente”, bensì cittadino, titolare del diritto inviolabile alla salute e alla vita”.

 

Il neo assessore: «Scelta via della responsabilità»

«Abbiamo scelto la via della responsabilità, la responsabilità di governo che certamente è onerosa ma che il partito ha sentito forte». Con queste parole si è presentato alla stampa, questa sera, Baldo Gucciardi che ha ringraziato i compagni del partito che «hanno dato la legittimazione politica e istituzionale affinché io riesca a svolgere questa funzione nell‘interesse dei siciliani e avviare un modello nuovo. Un’accelerazione nella continuità dell’azione di governo che è assolutamente meritoria, nelle logiche del partito». Gucciardi ha spiegato che il suo lavoro «sarà un’azione di governo in continuità con lo straordinario lavoro svolto da Lucia Borsellino».
 
«Si tratta di una scelta che segna un punto di svolta di questa legislatura. Il Pd ha deciso di assumere sulle sue spalle la responsabilità di governo modificandone la rotta» ha invece detto il segretario regionale del Pd, Fausto Raciti, in conferenza stampa a Palazzo dei Normanni a proposito della nomina di Baldo Gucciardi. «Il Pd accoglie la sfida e rilancia con uno scatto visibile, e una assunzione di responsabilità. Si tratta di una scelta politica chiara, leggibile - ha aggiunto Raciti - che sta all’interno di una logica precisa di unità del partito e che segna un punto di svolta di questa legislatura». 
 
«Al presidente Crocetta - ha proseguito Raciti - avevamo detto: c’è una crisi, trova una soluzione. Questa è una risposta, che corrisponde a un’analisi che avevamo fatto e posto. Il tema oggi è che c’è un salto di qualità e oggi noi ci assumiamo una responsabilità».
 


Le reazioni delle opposizioni

La nomina di Gucciardi salutata con responsabilità dal Pd è invece  criticata dalle opposizioni all’Ars. «Benvenuto al trentasettesimo assessore del governo Crocetta! Peccato che, l’entrata in giunta del collega Baldo Gucciardi, per il quale, lo preciso, nutro sincera stima, non cambi la drammatica realtà dei fatti: Crocetta potrebbe inserire in esecutivo anche dieci premi Nobel, ma il problema sta alla base», ha detto il coordinatore regionale di Ncd, Francesco Cascio. 
 
Gucciardi alla Sanità «è una ulteriore spennellata di Bostik sulle poltrone, nulla di più, nulla di meno» per il gruppo parlamentare del M5S all’Ars che boccia senza mezzi termini la scelta del governatore. «Crocetta - dicono i deputati - ormai si affida a qualsiasi cosa pur di puntellare un governo che scricchiola ogni giorno sempre di più e le indiscrezioni che danno con la valigia in mano pure Baccei, dopo la fuga di tre assessori in pochissimi giorni, non fanno che confermarlo».

 

Cracolici nuovo capogruppo del Pd all'Ars

Antonello Cracolici è il nuovo capogruppo del Pd all'Ars.  Ad annunciarlo durante una conferenza stampa è il segretario Fausto Raciti. «Antonello Cracolici sarà il nuovo capogruppo che darà l'indirizzo e alcuni punti di certezza. - cercheremo di essere il partito che da una risposta alla parabola intrapresa dal governo, che oggi segna un punto di svolta nell'attività di governo». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa