WHATSAPP: 349 88 18 870

Sicilia, si sbloccano i concorsi nella Sanità

Sicilia, si sbloccano i concorsi nella Sanità Entro il 30 novembre il via al reclutamento

L’assessore Gucciardi: «I termini sono perentori, no a ritardi»

L’assessore Gucciardi: «I termini sono perentori, no a ritardi»

Sicilia, si sbloccano i concorsi nella Sanità Entro il 30 novembre il via al reclutamento

PALERMO - «Ripartono i concorsi nella sanità in Sicilia: oggi infatti in commissione all’Ars sono state approvate le linee di indirizzo per la rideterminazione delle dotazioni organiche delle Aziende del servizio sanitario regionale e per l’adeguamento degli atti delle Aziende». Il presidente della commissione Sanità Pippo Digiacomo comunica con soddisfazione lo sblocco dei concorsi per la sanità siciliana. «Il voto di oggi - continua - costituisce il completamento di un percorso coerente, svolto dalla commissione di concerto con il Governo, che consente la messa in sicurezza della rete ospedaliera e il potenziamento dell’offerta sanitaria complessiva sul territorio».  

 

«La commissione - ha spiegato Digiacomo - ha approvato all’unanimità un atto di indirizzo correttivo, sul quale il Governo ha espresso parere favorevole impegnandosi a farlo proprio, che riguarda la tutela e la funzionalità degli ospedali riuniti al servizio del territorio e la definizione delle procedure di reclutamento per l’acquisizione di professionalità medico-sanitarie-tecnico-amministrative funzionali ad un potenziamento del sistema sanitario regionale. Abbiamo fatto un buon lavoro - conclude Digiacomo - che darà un forte impulso all’avvio di una nuova stagione concorsuale consentendo al sistema sanitario regionale di avvalersi di nuove professionalità».  

 

«Entro il 30 settembre le Aziende sanitarie ed ospedaliere dovranno adottare le nuove piante organiche ed il entro il 30 novembre dovranno avviare i concorsi per il reclutamento del personale. I termini sono perentori ed eventuali ritardi saranno oggetto di valutazione negativa per i direttori delle Aziende». ha detto l’assessore alla Salute Baldo Gucciardi commentando il voto della commissione Sanità all’Ars sull’atto di indirizzo che definisce le procedure di reclutamento per l’acquisizione di nuove professionalità.

 

 «Già lunedì incontreremo i direttori generali delle Aziende per comunicare loro le indicazioni che consentiranno di avviare l’iter per la rideterminazione delle piante organiche. Ringrazio il presidente Pippo Digiacomo ed i componenti della commissione Sanità per il lavoro portato avanti insieme», aggiunge.

 

Il presidente della commissione Sanità Pippo Digiacomo ha poi elencato i punti principali della risoluzione approvata ieri in commissione: «L'organigramma del Registro Tumori; il divieto di chiudere unità operative senza la preventiva autorizzazione dell'assessorato alla Sanità, e solo dopo un passaggio in Commissione; trasparenza nell'utilizzo delle economie relative al personale; introduzione nelle aree metropolitane di strutture deputate a favorire maggiori condizioni di integrazione e coordinamento».


«La risoluzione approvata in Commissione  non riguarda solo la rideterminazione delle piante organiche delle Aziende sanitarie, - spiega Digiacomo - ma prevede un programma piùa ampio di rilancio della servizio sanitario regionale che tocca punti importanti del programma di razionalizzazione e rilancio del sistema sanitario siciliano. Punti importanti che il Governo, facendo propria la risoluzione, si è impegnato a portare avanti nel più breve tempo possibile».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa