WHATSAPP: 349 88 18 870

Renzi: «Crocetta governi o vada a casa»

Renzi: «Crocetta governi o vada a casa»

ROMA - Nuovo avviso di sfratto di Matteo Renzi a Ignazio Marino e Rosario Crocetta, che davanti all'Assemblea siciliana ha chiarito di non aver alcuna intenzione di farsi da parte. «Si occupino di cose concrete, basta telenovelas: se sono in grado di governare vadano avanti altrimenti a casa», è l'aut aut del leader Pd che, a quanto si apprende, punta a elezioni sia nella capitale sia in Sicilia spiazzando parte dei vertici locali impegnati in una ripartenza. La primavera 2016 è anche la data che a Roma si immagina come la più probabile per il ritorno alle urne in Sicilia. Ma, dopo la vicenda delle intercettazioni, Crocetta non sembra avere alcuna intenzione di mollare e sfida il suo partito a sfiduciarlo.

 

L'ala dura del Pd, come il sottosegretario Davide Faraone, chiede le dimissioni ma  il rischio, secondo altre fonti dem, è che il Pd, presentando una mozione di sfiducia, si spacchi e Crocetta riesca a trovare i numeri per un governo del presidente. 

 

Ma, al di là della strategia, tutti nel Pd sono convinti che in Sicilia serva una verifica politica che porti Crocetta a prendere atto che non si possa andare avanti. Un incontro tra Renzi e il segretario siciliano Fausto Raciti viene dato per imminente da giorni ma Raciti assicura di non aver avuto alcuna convocazione a Palazzo Chigi. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

Palermo, libica fermata per terrorismo

 
I controlli antiterrorismo a Catania

 

nome_sezione

Comiso, ecco il piromane del Comune

 
Santa Maria di Licodia: scardinano bancomat: arrestati

 
La contestazione degli studenti

 

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa