WHATSAPP: 349 88 18 870

A19, Anas consegna lavori per la bretella

A19, Anas consegna lavori per la bretella ”Il by–pass pronto nel giro di 90 giorni”

Servirà a “ricucire” l’autostrada dopo il crollo del viadotto Himera
A19, Anas consegna lavori per la bretella ”Il by–pass pronto nel giro di 90 giorni”
Al via i lavori per il ripristino del collegamento autostradale della A19 “Palermo–Catania”, tramite un by–pass, in corrispondenza del Viadotto Himera, i cui peloni hanno ceduto lo scorso 10 aprile scorso. L’Anas, espletate le ultime verifiche ha provveduto alla consegna dei lavori alle imprese aggiudicatarie. Nell’occasione erano presenti, tra gli altri, il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, il Commissario delegato per l’emergenza Himera, Marco Guardabassi, il Direttore della progettazione di Anas, Ugo Dibennardo. ”Risposte certe, in tempi certi, in un percorso condiviso del Governo con le amministrazioni territoriali ci consentono oggi di poter aprire i cantieri. – ha dichiarato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio – Siamo all’inizio dell’opera, in una situazione compromessa e delicata, ma impostata con scelte responsabili. Con lo stesso senso di responsabilità ora debbono procedere i lavori in tempi celeri, ma soprattutto potendo consentire la massima sicurezza, degli operatori in fase di cantiere, e dei cittadini che usufruiranno delle infrastrutture”. ”Spero che la celerità, nel rispetto delle norme e della trasparenza, che abbiamo apprezzato finora nelle attività del Commissario Guardabassi e della struttura di Anas, in qualità di soggetto attuatore, sia contagiose anche per le imprese che da oggi prendono in mano i lavori – ha commentato il Capo del Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio –. Infatti, il nostro unico obiettivo, come sistema di protezione civile, è sempre stato quello di garantire, nel minor tempo possibile, la realizzazione di un collegamento alternativo, e sicuro, per tutto il traffico veicolare che quotidianamente si muoveva lungo il tratto di viadotto interrotto. Questo è il nostro mandato: porre in essere, nei limiti delle risorse a disposizione e dei tempi dati, tutti gli interventi necessari affinché la popolazione coinvolta possa superare la situazione di emergenza nella quale si trova attualmente”. ”La consegna anticipata dei lavori è un nuovo ed importante passo avanti verso la soluzione dell’emergenza del viadotto Himera ed è il risultato dell’impegno e della volontà comune di dare una risposta concreta ed adeguata alle esigenze di mobilità del territorio nel pieno rispetto delle norme – ha affermato il Presidente di Anas, Gianni Vittorio Armani –. Per consentire un avvio rapidissimo del cantiere, abbiamo lavorato con il massimo impegno per ridurre i tempi tra esito della gara e consegna dei lavori”. “Anche in questa occasione – ha proseguito Armani – è stata decisiva la stretta collaborazione con il Ministro delle Infrastrutture Graziano Delrio, il capo della Protezione Civile Fabrizio Curcio e il Commissario delegato per l’emergenza Himera, Marco Guardabassi, e i responsabili e tecnici della Regione Sicilia”. A seguito della consegna, le imprese Mazzei Salvatore S.r.l. di Crotone, Truscelli Salvatore S.r.l. di Caltanissetta e Gecob S.r.l. di Catania potranno avviare concretamente le attività di cantiere. I lavori, finanziati interamente con fondi Anas, riguardano i tre interventi necessari a ripristinare la viabilità lungo l’autostrada A19, per i quali il 18 maggio 2015 è stato dichiarato lo stato di emergenza dal Consiglio dei Ministri: la demolizione della carreggiata in direzione Catania del Viadotto Himera irreparabilmente danneggiata dalla frana; l’adeguamento geometrico e funzionale della viabilità esistente, tra cui la S.P. 24, dallo svincolo di Scillato fino al viadotto, necessario per la circolazione in sicurezza del traffico autostradale; la realizzazione della nuova rampa di accesso all’autostrada A19. Per questi due ultimi interventi, la conclusione dei lavori è prevista tra 90 giorni. I lavori rientrano nel piano degli interventi urgenti di protezione civile del Commissario per la gestione dell’emergenza sul viadotto Himera, Marco Guardabassi, e consentiranno di ripristinare il collegamento tra Palermo e Catania lungo un percorso provvisorio significativamente più breve e con caratteristiche adeguate al traffico autostradale, quindi anche dei mezzi pesanti, senza limitazioni di sagoma e portata. Anas, in qualità di soggetto attuatore, ha avviato le procedure di gara immediatamente a seguito dell’approvazione dei progetti da parte del Commissario Guardabassi ed ha espletato con rapidità tutte le attività, arrivando ad aggiudicare i lavori in anticipo anche rispetto allo stringente cronoprogramma previsto dalla Protezione Civile.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP