home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

I Centristi fuori dal governo Crocetta: è crisi aperta a Palazzo d'Orleans

La direzione regionale del partito di Gianpiero D'Alia - riunita a Catania - ha deciso di ritirare i due assessori regionali Giovanni Pistorio e Carmencita Mangano

I Centristi fuori dal governo Crocetta: è crisi aperta a Palazzo d'Orleans

CATANIA - I Centristi fuori dal governo Crocetta. È crisi aperta a Palazzo d'Orléans: la direzione regionale del partito di Gianpiero D'Alia - tutt'ora riunita a Catania - ha deciso di ritirare i due assessori regionali. Giovanni Pistorio e Carmencita Mangano formalizzeranno le dimissioni nelle prossime ore. La scelta dei Centristi, da quanto filtra, sarà comunicata anche agli alleati (Ap e Pd soprattutto) ed è "irrevocabile".

 

«Riteniamo chiusa - ha detto Marco Forzese, capogruppo di Centristi per la Sicilia all’Ars - questa esperienza politica e non guardiamo alle orchestrazioni di questi giorni. Si apre una fase nuova per il nostro partito che guarda alla sfida delle prossime regionali. Lo spazio politico del Centro e dei Moderati deve essere riconquistato nell’ottica di creare una forte alleanza di centrosinistra col Pd per vincere le elezioni siciliane con un programma e con un candidato presidente spendibile e concreto».

 

Al termine della riunione, il leader dei Centristi per l’Europa, Giampiero D’Alia, incontrando i giornalisti ha spiegato: «Poiché riteniamo che Crocetta non ci potrà guidare alle prossime elezioni regionali, è corretto non stare in un governo presieduto da chi non sarà il nostro candidato a presidente della Regione. Penso che questa sia una scelta chiara, lineare, senza polemiche».

 

 

«Mi auguro - ha aggiunto - che anche gli alleati facciano lo stesso tipo di riflessione se ritengono che bisogna già da subito lavorare a una nuova prospettiva per le prossime regionali. La decisione, sofferta, è quella di non continuare questa esperienza di governo per correttezza e lealtà nei confronti di Crocetta».

 

D’Alia ha confermato che la vicenda Pistorio «non ha avuto alcuna rilevanza nella decisione assunta dal coordinamento». Pistorio, assessore alle Infrastrutture, era stato invitato da Crocetta a dimettersi dopo le affermazioni - in un’intercettazione - non lusinghiere dell’esponente centrista nei confronti del governatore.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO