WHATSAPP: 349 88 18 870

Alfano accusa la Lega sul Cara di Mineo

Alfano accusa la Lega sul Cara di Mineo Maroni: «L’abbiamo gestito senza incidenti»

Continua la polemica sulla gestione del centro

«Chiudere il Cara di Mineo? Ora la situazione è molto diversa da prima, e voglio anche ricordare che lo ha aperto la Lega. Ma noi valuteremo tutto quello che c’è da fare per ricondurre tutto a una sana gestione e abbiamo già fatto i primi passi». A parlare è Angelino Alfano che ha duramente criticato la Lega a margine della commemorazione del generale Dalla Chiesa a Palermo. Commentando la visita che Matteo Salvini farà domani al Cara di Mineo dopo l’arresto del giovane ivoriano accusato di aver ucciso i coniugi di Palagonia il ministro ha continuato: «Salvini specula sui morti ed è espressione di un razzismo che oggi è il seme, il germe più pericoloso in Europa».

La replica dal fronte leghista è arrivata dal presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni. «Alfano era ministro con me - ha spiegato parlando con i giornalisti a margine di un evento a Palazzo Pirelli a Milano - quando abbiamo aperto il Cara di Mineo o dormiva, non lo so. Il centro siciliano per i richiedenti asilo è stato aperto e gestito da me per sei mesi senza incidenti, dopo di che sono arrivati i governi Monti, Letta e Renzi».

«È sempre colpa di Maroni, anche se vi si rompe il frigorifero» ha aggiunto il governatore, riferendosi alla situazione della struttura siciliana di accoglienza, commentata dal ministro dell’Interno Angelino Alfano. «Se poi non viene gestita bene la struttura non è colpa di chi l’ha aperta» ha detto Maroni, concludendo che «è l’incapacità di trovare soluzioni che porta sempre a dare colpa agli altri: questa è la sinistra italiana»

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP