WHATSAPP: 349 88 18 870

Legge regionale sugli appalti:

Legge regionale sugli appalti: Cdm solleva dubbi sulla legittimità

Il Consiglio dei ministri ha sollevato dubbi di legittimità sulla legge regionale sugli appalti approvata dal Parlamento siciliano, poco meno di un mese fa. Lo ha annunciato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pizzo, in conferenza stampa a Palermo. Secondo il Cdm la legge viola le norme comunitarie sulla libertà di concorrenza.

50 IMPRENDITORI S'INCATENANO PER PROTESTA DAVANTI ALL'ASSESSORATO ALLE INFRASTRUTTURE

«Se la legge sugli appalti venisse impugnata si favorirebbe la mafia - ha aggiunto Pizzo - Due giorni fa abbiamo ricevuto i rilievi della presidenza del Consiglio dei ministri, ai quali abbiamo già risposto. Domani la legge passa al vaglio del Cdm, che dovrà decidere se impugnarla oppure no. Se lo Stato vuole favorire l’inquinamento mafioso degli appalti tramite cartelli faccia l’impugnativa» Secondo il Cdm la legge siciliana viola le norme comunitarie sulla libera concorrenza.

 

«Lo Stato - ha aggiunto Pizzo - si sta nascondendo dietro l’Europa. Ho chiesto al ministro Delrio di riflettere. Questa vicenda è bianca o nera. Mi appello ai siciliani onesti. Le imprese disoneste saluteranno con favore un eventuale impugnativa». All’incontro con i cronisti hanno preso parte anche i rappresentanti delle cooperative di appaltatori siciliani.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa