home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Incendi appiccati da volontari, Dipartimento Vf parte civile

Se gli indagati saranno rinviati a giudizio, il Dipartimento sceglierà di costituirsi per condannare la "condotta inqualificabile"

Incendi appiccati da volontari, Dipartimento Vf  parte civile

ROMA - Il Dipartimento dei Vigili del Fuoco si costituirà parte civile nel caso i pompieri volontari indagati dalla procura di Ragusa saranno rinviati a giudizio. E' quanto afferma lo stesso Dipartimento in una nota confermando «la propria fiducia e stima nella componente volontaria del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco» ed esprimendo «la più ferma condanna per l’inqualificabile condotta di alcuni vigili volontari individuati e messi sotto inchiesta anche grazie al contributo del Comando provinciale dei Vigili del fuoco».


«In considerazione del danno di immagine che i fatti in questione provocano, offuscando lo straordinario lavoro che tutti i Vigili del fuoco stanno compiendo senza risparmio di forze in questa critica estate - conclude la nota - . Il Dipartimento comunica che si costituirà parte civile nei confronti di quanti saranno rinviati a giudizio». 

«I fatti dei volontari di Ragusa ci indignano, le strumentalizzazioni pure». Il comando generale del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, dopo l’inchiesta siciliana, prende posizione e chiede «rispetto» per tutti i pompieri onesti che ogni giorno rischiano la vita in decine di migliaia di interventi di soccorso.  Dall’account ufficiale Twitter, il Corpo ricorda che dal 15 giugno, data d’inizio della campagna antincendio, a ieri, i vigili del fuoco hanno spento 60mila incendi e chiede rispetto annunciando la chiusura per oggi del profilo social. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO