home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato tra indagati operazione "Exit Poll"

Anche l'attuale primo cittadino figura nell'inchiesta della Procura di Catania che ha fatto scattare sei arresti domiciliari per voto di scambio

Sindaco di Vittoria, Giovanni Moscati tra indagati operazione "Exit Poll"

CATANIA - Il sindaco di Vittoria, Giovanni Moscato, è tra gli indagati dell'inchiesta Exit poll della procura di Catania per corruzione elettorale. Oggi la Gdf nell'ambito della stessa indagine ha eseguito sei ordinanze di custodia agli arresti domiciliari nei confronti dell'ex sindaco di Vittoria per due mandati, Giuseppe Nicosia, 54 anni, del fratello dell'ex sindaco, Fabio, 51 anni, attuale consigliere comunale, Giombattista Puccio, 57 anni, detto "Titta u ballerinu", mafioso della Stidda, Venerando Lauretta, 48 anni, condannato per mafia, Raffaele Di Pietro, 55 anni, e Raffaele Giunta, 55 anni, che avrebbero svolto un ruolo di intermediazione attiva nell'accordo criminale stretto tra politica e mafia.

La Procura ha sottolineato che non è stata chiesta alcuna misura cautelare nei confronti di Moscato perché il reato ipotizzato non la prevede. Secondo l’accusa, sarebbero stati i fratelli Giuseppe e Fabio Nicosia a fare convergere nel turno di ballottaggio i voti su Moscato candidato per il centrodestra, eletto sindaco nel giugno 2016. In cambio, secondo l’ipotesi accusatoria, Moscato avrebbe portato avanti la stabilizzazione di 60 dipendenti della ditta che si occupa dello smaltimento dei rifiuti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa