home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ragusa, sbarcati 42 tunisini, arrestati due scafisti

Nel primo caso il barcone con 34 persone è stato soccorso nel Canale di Sicilia, nel secondo un barchino con otto migranti è giunto fino alla spiaggia di Maria di Ragusa

Ragusa, sbarcati 42 tunisini, arrestati due scafisti

Due sbarchi si sono verificati lungo le coste ragusane a distanza di poche ore l’uno dall’altro.

Nel primo 8 tunisini sono giunti a Marina di Ragusa a Punta di Mola e sono stati subito rintracciati dalle Forze di Polizia che hanno anche arrestato un uomo per possesso di carta d’identità falsa valida per l’espatrio. Nel secondo 34 tunisini sono approdati a Pozzallo dopo essere stati soccorsi a sud di Lampedusa con la Polizia che ha fermato 2 scafisti. Nel 2017 sono già 91 i fermati (con 6 minori); Nel 2016 erano stati 200 (29 minori). Nel 2017 nell’Hot Spot di Pozzallo hanno già fatto ingresso 11.099 persone in occasione di 41 approdi; nel 2016 erano arrivati 18.488 migranti in occasione di 56 sbarchi.

GUARDA IL VIDEO

I due presunti scafisti arrestati sono due giovani di 25 e 21 anni. Secondo i testimoni infatti sarebbero loro che hanno condotto le imbarcazioni partite dalle coste tunisine. Il loro barcone era stato soccorso mentre a causa del sovrannumero di passeggeri – trentaquattro - navigava in scarse condizioni di galleggiabilità. Per questa ragione persone a bordo sono state trasferite su una nave militare portoghese nell’area per l’operazione Frontex.

Lo sbarco di Marina di Ragusa è stato invece segnalato da un diportista Sul posto sono giunte le Volanti della Polizia, la Squadra Mobile, le pattuglie della Guardia di Finanza e dei Carabinieri della Stazione di Marina di Ragusa che hanno rintracciato otto migranti che poco prima erano stati visti sbarcare. La Capitaneria di Porto ha recuperato la piccola barca in legno con l’aiuto del sempre presente personale della Protezione Civile di Ragusa intervenuto con un gommone.

Le immediate indagini hanno permesso di appurare che i migranti fossero certamente 8 perché è stato esaminato un video registrato durante il viaggio da uno dei passeggeri. Non vi è nessuno scafista perché i migranti si sono organizzati autonomamente, comprando barca, cibo e benzina per raggiungere l’Italia, alternandosi alla conduzione del natante. Tra gli 8 tunisini, uno è stato trovato in possesso di una carta d’identità italiana falsa valida per l’espatrio dove peraltro era attestato che fosse cittadino italiano. La Squadra Mobile e la Digos della Polizia di Stato congiuntamente ai Carabinieri della Stazione di Marina di Ragusa hanno proceduto all’arresto del migrante.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO