WHATSAPP: 349 88 18 870

Ragusa, i negozianti di via Roma spengono le luci per protesta

L'Amministrazione nel mirino degli operatori di via Roma, stanchi del silenzio delle istituzioni

Ragusa, i negozianti di via Roma spengono le luci per protesta

l.c.) Si spengono le luci del salotto buono della città, o almeno di quello che dovrebbe essere la via Roma. Sabato sera i commercianti della principale via cittadina hanno dato avvio alla protesta che avevano largamente annunciato, contro l'isolamento, il degrado e la mancanza di concertazione con l'amministrazione. Diverse le problematiche denunciate: il cantiere di via Sant'Anna che ha chiuso da un lato l'arteria pedonale, il Ponte Nuovo utilizzato per una mostra e quindi non fruibile dagli automobilisti, la mancanza di controlli, la sporcizia. "Il centro storico si continua a popolare solo di situazioni sgradevoli - ha affermato Salvo Ingallinera, presidente Ascom Ragusa - nell'indifferenza dell'amministrazione. Vogliamo interventi a medio e lungo termine, che tornino a rivitalizzare questa via. Innanzi tutto occorre riaprire via Sant'Anna. Ci dicono che forse giovedì prossimo il cantiere finirà, tuttavia riteniamo assurdo non aver previsto i doppi turni né il turno di sabato per accelerare i tempi. Com'è possibile tanta superficialità da chi ci governa? La classe dei commercianti già vive una situazione di grande crisi, dovremmo essere almeno supportati nelle scelte che ci riguardano". Cosa propongono i commercianti di via Roma? L'apertura, almeno in via sperimentale, di via Salvatore, un progetto serio e concertato sul futuro del Ponte Nuovo, maggiore sicurezza e controlli, un piano a lungo termine per far tornare i residenti a popolare le vie del centro, da anni disabitate.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa