WHATSAPP: 349 88 18 870

Aeroporto di Comiso: Belgio, Olanda e Gran Bretagna sono più vicine ma si riducono i voli per Roma

Le nuove rotte saranno realizzate dal tour operator Thomas Cook con una formula che sarà a metà tra il volo di linea e il charter

Aeroporto di Comiso: Belgio, Olanda e Gran Bretagna sono più vicine ma si riducono i voli per Roma

Ma le novità non sono finite. Da qui a breve, fanno sapere dalla Soaco, società che gestisce l’aeroporto comisano, saranno annunciate nuove destinazioni dal Pio La Torre, realizzate sempre grazie alla collaborazione con Thomas Cook e con la medesima formula, a metà cioè tra il volo charter e quello di linea.

Niente di nuovo sotto al sole, invece, sul fronte dei bandi per le compagnie. Quello della continuità territoriale, finanziato con l’emendamento Minardo e che consentirà di attivare da Comiso le “rotte sociali” (scontate cioè per i residenti in Sicilia) per Torino, Venezia, Bologna e Roma, è ancora fermo a Palermo. Si attende da oltre due mesi la convocazione della conferenza di servizio tra tutti gli attori interessati per la definizione del programma complessivo.

Nelle prossime settimane sono attese, invece, novità sulla programmazione dei voli del Pio La Torre. A novembre, per circa tre settimane, saranno ridotte le turnazioni dei voli per Roma e Pisa che passeranno da quattro a tre rotazioni settimanali. Ma a dicembre e gennaio le due tratte saranno portate entrambe a 5 rotazioni settimanali. In pratica, la compagnia area, Ryanar in questo caso, ha deciso di rimodulare i propri voli in base alle previsioni di affluenza dei passeggeri, generalmente in rialzo durante le festività natalizie. In questo modo il numero complessivo dei voli dell’aeroporto di Comiso dovrebbe restare all’incirca il medesimo, ma cambia la loro distribuzione per il periodo in questione. A crescere saranno invece, sempre nelle settimane a ridosso di Natale e Capodanno, i voli per Bruxelles-Charleroi e per Francoforte, che passeranno a da due a tre settimanali.

Per quanto riguarda la crescita del traffico aereo, quella dell’aeroporto comisano si mantiene costante. Proprio in questi giorni è stato raggiunto a Comiso il numero dei passeggeri che era stato ottenuto durante tutto il 2015. Per la fine dell’anno, il traffico passeggeri sarà perfettamente in linea con quando previsto dal piano industriale. Questo significa che il punto di pareggio diventa sempre più vicino. “Tutti uniti – commenta il presidente di Soaco, Rosario Dibennardo – siamo riusciti ad aprire l’aeroporto. Allo stesso modo uniti, enti pubblici, politica, associazioni e tutto il territorio, lavorando nella stessa direzione possiamo raggiungere al più presto l’obiettivo già delineato del punto di equilibrio”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa