WHATSAPP: 349 88 18 870

Sfrattata da casa a Vittoria, occupa abusivamente alloggio popolare con quattro bambini

L'ex marito della donna non pagava più l'affitto. «Non avevo un tetto per i miei bambini. Non possono dormire all’addiaccio»

Sfrattata da casa a Vittoria, occupa abusivamente alloggio popolare con quattro bambini

VITTORIA (RAGUSA) - Una donna e quattro bambini, sfrattata di casa a causa dell’affitto non pagato, occupa abusivamente un alloggio popolare di via Mario Rapisardi a Vittoria. La casa, assegnata ad un’anziana, non è utilizzata. La donna, aiutata da alcuni amici, ne ha preso possesso.


«Sono separata da mio marito - spiega - che non ha pagato, per due anni, l’affitto di casa. Mi hanno sfrattato. Non avevo un tetto per i miei bambini. Non possono dormire all’addiaccio o in strada». La donna ha chiesto aiuto al sindaco. Ieri ha ricevuto la visita di un funzionario Iacp, che le ha intimato di lasciare l’alloggio entro venerdì. «Non so dove andare, qualcuno mi aiuti» esclama. L’assessore ai Servizi sociali, Gianluca Occhipinti, incontrerà domani i dirigenti dell’istituto Autonomo Case Popolari: «Cercheremo una soluzione» assicura. I vicini di casa sono solidali: «Quella casa è disabitata. E’ giusto che la signora possa occuparla.» Qualcuno aggiunge: «L'ho aiutata ad entrare in casa attraverso una finestra. Era disperata, non sapeva dove andare. Voleva darsi fuoco per disperazione.»


Nella casa di via Mario Rapisardi (un mini appartamento di 50 metri quadrati) la donna, però, non potrà rimanere. Anche se l'alloggio non è utilizzato. Al suo fianco, nel pomeriggio di ieri, anche alcuni amici del movimento «Riscatto» e del Comitato No Aste.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

I controlli antiterrorismo a Catania

 
Catania, sventata rapina a Tir, sei arresti

 
Comiso, ecco il piromane del Comune

 

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa