WHATSAPP: 349 88 18 870

Acate, scoperta maxi serra adibita alla coltivazione di marijuana

Il blitz della Polizia di Vittoria e Niscemi, arrestato il guardiano della 7200 piante

Acate, scoperta maxi serra adibita alla coltivazione di marijuana

La poliziotti dei commissariati di Vittoria e Niscemi hanno rinvenuto in contrada Dirillo, in territorio di Acate, all’interno di un vasto appezzamento di terreno, una serra di oltre 5000 metri quadrati all’interno del quale era coltivata la marijuana di varietà “Skunk”, una pianta creata attraverso incroci tra preesistenti varietà di cannabis e che si caratterizza per l’ottima resa in principio attivo e l’odore particolarmente pungente. Si tratta della varietà tra le più diffuse nel mercato illecito di questo stupefacente. In tutto la Polizia ha trovato almeno 7200 piante.

GUARDA LE FOTO

GUARDA IL VIDEO

Si è accertato che la coltivazione era condotta mediante le più aggiornate tecniche agronomiche; le piante disposte in filari regolari erano parzialmente occultate o meglio, si cercava di confonderle attraverso l’impianto, nelle stesse serre, di due filari di piante di pomodoro prospicienti i lati perimetrali, in tal modo cercando di dissimularle a queste all’esterno.

L’attività di individuazione del sito non è stato agevole atteso che la zona è caratterizzata dall’uniforme distribuzione di impianti serricoli.

Sul posto è stato sorpreso l’uomo che vigilava la “coltivazione”. Si tratta di un vittoriese, Giovanni Rubbino di 57 anni, con precedenti penali per reati in materia di armi, contro il patrimonio e la persona, che è stato arresto.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa