home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ragusa, la sua compagna fugge per sottrarsi alle botte e lui cerca di riportarla a casa: arrestato

L'intervento della Polizia ha evitato il peggio. La donna era finita al pronto soccorso per le lesioni al volto causate dalle percosse subite dall'uomo

La Polizia ha arrestato un 53enne di Ragusa per maltrattamenti in famiglia. I fatti si sono verificati quando al 113 è giunta la richiesta di aiuto di una donna molto allarmata per la presenza minacciosa del suo convivente.

Immediatamente sul posto gli agenti delle Volanti hanno provveduto a bloccare l’uomo che molto agitato voleva a tutti i costi riportare a casa la propria moglie. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che nella precedente nottata la donna, a seguito dell’ennesima violenta lite con il marito era stata da questi picchiata riuscendo a mettersi in salvo fuggendo di casa.

Le lesioni riportate al volto avevano costretto la donna a portarsi in ospedale dove gli erano state diagnosticate diverse contusioni al volto. Pertanto tenuto conto della gravità dei fatti esposti e che l’uomo in preda ad un forte stato di agitazione continuava a porre in essere minacce nei confronti della donna, lo stesso è stato accompagnato presso gli uffici della Questura di Ragusa e tratto in arresto per il reato di maltrattamenti contro famigliari e conviventi. A seguito di successiva udienza di convalida, per l’uomo, C. S. ragusano di 53 anni, è scattata la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla moglie.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO