home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Ragusa, colto mentre ruba un'auto da un garage tenta di investire i poliziotti

In manette un 32enne, pluripregiudicato. La sua fuga è finita quando gli agenti della Squadra Mobile lo hanno stanato nella casa di campagna dove cercava rifugio. E' accusato (anche) di tentato omicidio

Ragusa, colto mentre ruba un'auto da un garage tenta di investire i poliziotti

Rosario Barone

La Squadra Mobile ha arrestato Rosario Barone, 32 anni di Comiso, pluripregiudicato, di fatto domiciliato a Ragusa, per tentato omicidio, furto in abitazione, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali.

Ieri mattina alle 5, i poliziotti stavano effettuando dei controlli dopo avere scoperto alcuni soggetti abili nell’utilizzare congegni elettronici idonei ad aprire i cancelli automatici e le saracinesche elettroniche. E durante il controllo agenti in borghese, hanno notato un uomo incappucciato introdursi verso la scivola di un garage condominiale. Dopo qualche minuto di osservazione i poliziotti hanno sentito il rumore di un motore e hanno tentato di bloccare l’uscita dal garage. Ma l’uomo alla guida anziché fermarsi, perché wra stato riconosciuto dagli agenti, accelerava e puntava dritto verso i due agenti che poco prima dell’impatto si gettavano a terra lateralmente evitando così di essere travolti. Il fuggitivo ha anche tentato di investire un terzo poliziotto che poco distante aveva trovato riparo dietro l’auto di servizio. I poliziotti hanno anche esploso un colpo di pistola in aria ma Barone si èlo stesso dato alla fuga. Sul posto sono giunti tutti gli uomini della Squadra Mobile che si sono anche appostati nei luoghi abitualmente frequentati dall’uomo e presso le abitazioni di amici, conviventi e familiari.

Dopo poco meno di due ore, gli uomini della Squadra Mobile individuavano il fuggitivo nei pressi di casa della compagna dove l’uomo originario di Comiso stava tentando di trovare rifugio e peraltro dove non poteva neanche essere domiciliato proprio perché colpito dal divieto di ritorno nel comune di Ragusa a causa di diversi furti già commessi nel passato con lo stesso modus operandi.

Barone, alla vista degli agenti, ha tentato nuovamente la fuga a piedi colpendo una donna poliziotto ma è stato bloccato da un collega e dalla stessa poliziotta che nonostante le lesioni riusciva ad ammanettarlo.

Adesso Barone si trova chiuso in carcere a Ragusa dove attende l’udienza di convalida a seguito dei gravissimi fatti reato commessi e l’autovettura da lui rubata è stata restituita al legittimo proprietario.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO