home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Vittoria, la Procura riapre il caso: riesumato il cadavere di Roberto Gambina

Lo studente di 19 anni fu trovato morto nel novembre del 2015 nel cortile del liceo Lanza. In un primo tempo era stato archiviato come suicidio. Ora i pm di Ragusa hanno ordinato nuovi accertamenti che saranno eseguiti dalla criminologa Roberta Bruzzone e dal medico legale Giuseppe Iuvara

Vittoria, la Procura riapre il caso: riesumato il cadavere di Roberto Gambina

Il corpo di Roberto Gambina, il giovane liceale trovato morto il 20 novembre 2015 nel cortile del liceo parificato «Lanza», a Vittoria, nel Ragusano, sarà riesumato il 19 aprile per procedere all’esame autoptico dopo che la procura di Ragusa ha deciso di riaprire il caso. Ad effettuare i nuovi accertamenti, la psicologa e criminologa forense, Roberta Bruzzone, e il medico legale Giuseppe Iuvara.
Il ragazzo era arrivato a scuola in ritardo. Poi, si era allontanato dalla classe, fino a quando il corpo non fu trovato nel cortile, privo di vita. La famiglia non ha mai creduto alla tesi del suicidio, privilegiata inizialmente dagli inquirenti. Il caso è stato riaperto dal procuratore Carmelo Petralia, che ha nominato i due periti per ulteriori accertamenti. Concessa una proroga di sei mesi alle indagini. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO