home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pinete e aziende agricole distrutte da roghi nel ragusano

A Chiaramonte Gulfi vigili del fuoco e uomini della Forestale, al lavoro per circoscrivere un incendio di ampie dimensioni

Pinete e aziende agricole distrutte da roghi nel ragusano

RAGUSA - Uomini e mezzi del Comando Provinciale e dell’Ispettorato Forestale sono impegnati nelle operazioni di spegnimento di un grosso incendio scoppiato nella pineta di Chiaramonte Gulfi, nel Ragusano. Le strade che portano alla cittadina montana del Ragusano sono invase dal fumo.


Il comandante provinciale che sta coordinando le attività dalla sala operativa con la Prefettura e l’Ispettorato, in attesa dell’intervento aereo, ha disposto il richiamo di personale libero dal servizio formando altre due squadre da inviare sul posto.

VIDEO

«La situazione è molto critica, in fumo sono andati ettari di pineta e alcune aziende agricole sono state distrutte dalle fiamme. Abbiamo chiesto al prefetto un intervento perché entri in azione un canadair, oltre all’elicottero messo a disposizione dai vigili del fuoco di Catania». Lo ha detto il comandante provinciale del vigili del fuoco di Ragusa, Aldo Comella, parlando del vasto incendio divampato a Chiaramonte Gulfi. «Ad intervenire per prima è stata la Forestale. Al momento - prosegue - sei squadre dei vigili del fuoco sono in azione». 

«Domani non sarà più come prima perchè intendo avere risposte certe da parte degli organi preposti alla prevenzione degli incendi nelle aree boschive del territorio del mio comune». Lo dice il sindaco di Chiaramonte Gulfi, Sebastiano Gurrieri, che già una settimana fa aveva lanciato l’allarme del rischio incendi nella pineta chiedendo interventi mirati alla Forestale e al Governo Regionale. «Solo l’intervento del Viminale - ha aggiunto Gurrieri - oggi ha permesso di utilizzare un Canadair quando la situazione stava per precipitare. Le fiamme stavano lambendo il bosco e senza l'intervento di un Canadair i danni sarebbero stati ingenti». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO