home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Le frattura il viso, ma lei si rifiuta di denunciarlo per non impedirgli di lavorare

A Vittoria una giovane romena, è stata presa violentemente a schiaffi per aver rimproverato il convivente rientrato a casa ubriaco. Ha rifiutato anche il ricovero in ospedale per potersi prendere cura del figlio neonato

Le frattura il viso, ma lei si rifiuta di denunciarlo per non impedirgli di lavorare

VITTORIA (RAGUSA) - «Fratture multiple massiccio facciale» e prognosi di 45 giorni salvo complicazioni: è il referto medico del pronto soccorso dell’ospedale di Vittoria di una giovane romena che era stata colpita al volto con un violento schiaffo dal suo convivente, un 30enne che è stato arrestato da personale del locale commissariato della polizia di Stato.


L’uomo l’aveva colpita, davanti al loro figlio di quattro mesi, perché l’aveva rimproverato per essere rientrato a casa ubriaco. La donna ha rifiutato il ricovero, per tornare a prendersi cura del suo bambino, e di presentare denuncia contro il compagno per evitare che non lavorando più non potesse più provvedere al sostentamento della famiglia. La denuncia è scattata d’ufficio e il 30enne, su disposizione del Pm Giovanni Scollo, è stato condotto in carcere. La donna e il figlio sono stati affidati all’assistenza dell’associazione di volontariato "Il filo di seta". 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa