home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Droga take away, smantellata rete di spacciatori a Modica

La banda si rifornivana a Catania e smerciava cocacina, hashish e marijuana in tutta la provincia di Ragusa

Droga take away, smantellata rete di spacciatori a Modica

MODICA - Una rete di spacciatori di droga è stata gominato questa mattina alle prime luci dell’alba dai Carabinieri della Compagnia di Modica che hanno dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari emessa dal G.I.P. del tribunale di Ragusa, dott. Andrea Reale, su richiesta avanzata dal Pubblico Ministero, dott. Gaetano Scollo, titolare dell’indagine In carcere sono finite quattro persone: RobertoBellaera , di Modica, classe ‘84, muratore, pregiudicato;
Michele Ereddia, modicano, classe ‘80, nullafacente, pregiudicato; Michele Fichera , di Catania, classe ‘66, nullafacente, pregiudicato; Antonio Giordanella , di Modica, classe ‘70, muratore, pregiudicato.


Roberto Bellaera, Michele Ereddia, Michele Fichera e Antonio Giordanella

  

A carico degli indagati, i carabinieri hanno raccolto gravi indizi di colpevolezza per il reato di concorso in detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Tutto è nato da una indagine nei confronti di Michele Ereddia che aveva speso della banconote false. Avviando dei pedinamenti e delle intercettazioni, i carabinieri hanno scoperto un giro di droga, nello specifico cocaina e marijuana.

i carabinieri hanno monitorato numerosi viaggi fuori provincia di Ereddia, anche di breve durata, e  contatti con persone segnalate per diversi generi di reato. Le indagini si sono protratte dal mese di gennaio al mese di settembre 2016 ed hanno permesso di raccogliere le prove che quei viaggi erano finalizzati all’approvvigionamento della droga ma anche alla cessione di dosi che venivano consegnate a domicilio.

 

Nel corso dell’attività d’indagine, i carabinieri hanno sequestrato in totale circa 110 gr. di marijuana, 720 gr. di hashish e 5 gr. di cocaina, ceduti in più occasioni da alcuni degli indagati.

Il canale di approvvigionamento delle sostanze stupefacenti è stato individuato a Catania, infatti, era Michele Fichera che provvedeva a fornire la droga agli indagati.  Inoltre, i militari dell’Arma hanno accertato più di 30 episodi di spaccio avvenuti su tutta la provincia di Ragusa, in particolare, a Modica e Scicli, località dove gli indagati gestivano un ampio traffico di sostanze stupefacenti.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa