home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

La cannabis in medicina per combattere il dolore cronico

In un convegno ad Agrigento il vicepresidente della Regione Gaetano Armao ha parlato della necessità di istituire un tavolo tecnico con medici e farmacisti che si occupano di queste cure palliative

La cannabis in medicina per combattere il dolore cronico

La cannabis è in genere associata alle droghe leggere. E invece la cannabis, come è stato ribadito nel corso di un convegno che si è svolto ad Agrigento alla presenza tra gli altri del vicepresidente della Regione Gaetano Armao, sul tema “Cannabis medica, esperienza terapeutica in Sicilia e Sistema sanitario regionale” , può essere appunto utilizzata in medicina. E infatti Armao ha parlato della necessità di istituire un tavolo tecnico con medici e farmacisti che si occupano di queste cure palliative. Il convegno, moderato dal farmacista Paolo Minacori, è stato e organizzato nello Spazio Tèmenos dal Rotary, rappresentato dal presidente Francesco Vitellaro , con il patrocinio dell’Ordine dei Medici, dei Farmacisti, di Federfarma provinciale e dell’Asp1.

Dalla giornata di studi è emerso come la terapia cannabinoide consenta un considerevole innalzamento della qualità della vita per un bacino potenzialmente molto vasto di pazienti affetti da dolore cronico (sclerosi multipla, lesioni del midollo spinale, effetti di chemio e radioterapia) Ma pochissimi se ne servono poiché la somministrazione di questi farmaci galenici, ossia preparati dai farmacisti, è piuttosto costosa (in media duecento euro al mese, a carico del paziente).

Tra gli interventi anche quelli di diversi medici impegnati sul fronte della terapia cannabinoide. Come Francesco Crestani, dell'Unità Operativa antalgica dell'Ulss 5 di Rovigo, Sergio Chisari, dirigente Medico di Terapia del dolore nel Policlinico Universitario Catania, Monica Sapio, che lavora nel reparto Terapia del Dolore dell'ospedale Buccheri La Ferla di Palermo, Paolo Poli, direttore della Clinica del Dolore di Pisa, Geraldo Alongi, dirigente dell'Hospice dell'Asp di Agrigento, e Carlo Privitera che ha parlato del Progetto MediComm, che consente la teleassistenza per i pazienti trattati con fitocannabinoidi. Del farmacista Valerio Cimino, di Giuseppe Bellavia, responsabile delle Farmacie ospedaliere dell'Asp di Agrigento e di Claudia Restivo, rappresentante siciliana della Lega Italiana contro il Dolore.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO