home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Libri che curano, 63 opere in concorso al Premio Zanibelli

Libri che curano, 63 opere in concorso al Premio Zanibelli
Roma, 14 lug. (AdnKronos Salute) - Saranno 63 le opere in concorso per la quarta edizione del Premio letterario 'Leggi in salute - Angelo Zanibelli', riconoscimento ai temi della salute e della sanità istituito da Sanofi nel 2013, in memoria del direttore Comunicazione e relazioni istituzionali Angelo Zanibelli, per promuovere e sostenere la narrazione sulla salute come strumento di cura nel percorso della malattia. E' iniziata la fase di valutazione dei libri iscritti alla IV edizione. I libri in concorso in questa edizione saranno suddivisi nelle due categorie scrittori 'Senior' (59) ed esordienti 'Under 35' (4), moltissime le tematiche affrontate che spaziano dall’autismo al cancro, dall’anoressia alla depressione. Un record, dopo che l'edizione 2015 del Premio - che ha visto Caterina Simonsen vincitrice con 'Respiro dopo respiro' (Piemme Edizioni) - aveva già fatto registrare un notevole interesse da parte delle case editrici e degli autori, con un totale di 49 titoli iscritti. Per avviare la fase di lettura e selezione dei testi finalisti, la giuria - presieduta da Gianni Letta - si è riunita nei giorni scorsi a Roma per una prima valutazione dei testi in concorso. "Il premio è cresciuto oltre la nostra più rosea previsione - ha detto Letta - a conferma del vasto interesse che rivestono i temi della salute e dell'importanza del narrare i lati nascosti delle malattie, per aiutare medici, pazienti e familiari nella migliore cura di esse. Ognuno di questi libri - ha concluso - contiene un importante messaggio di speranza". "Il Premio Zanibelli si rinnova ogni anno per dare sempre più spazio alla voce dei pazienti che si raccontano attraverso i libri - ha ribadito Fulvia Filippini, direttore Affari istituzionali, Sanofi Italia - un appuntamento che Sanofi si impegna a portare avanti insieme alla divulgazione delle opere vincitrici, in coerenza con la propria vocazione di mettere sempre il paziente al centro, ascoltando i suoi bisogni e la sua storia, avviare un dialogo con gli interlocutori chiave del sistema salute". Quest'anno due nuovi premi speciali saranno dedicati all’evoluzione dell’industria farmaceutica e al personaggio dell’anno in campo sanitario. La giuria, presieduta da Gianni Letta e formata da personalità del giornalismo, dell’imprenditoria, della medicina della cultura italiana, selezionerà i finalisti che parteciperanno alla cerimonia di premiazione del 4 ottobre 2016, che si terrà all’Ambasciata di Francia, durante la quale saranno annunciati i vincitori.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa