WHATSAPP: 349 88 18 870

Animali: Aidaa, per funerali si arriva a spendere fino a 4.000 euro

L'associazione animalista, business supera i 130 milioni di euro l'anno

Animali: Aidaa, per funerali si arriva a spendere fino a 4.000 euro

Roma, 10 ott. (AdnKronos Salute) - Troppo care le esequie per cani e gatti in Italia. "In particolare, in regioni come Valle d'Aosta, Toscana e Umbria si possono arrivare a spendere fino a 4.000 euro per dare degna sepoltura in un cimitero per animali al nostro amico a 4 zampe. Mentre i prezzi sono meno esosi nelle grandi città come Milano e Roma, dove si possono toccare i 3.000 euro compresa la sepoltura nel cimitero e la piccola lapide a ricordo", rileva l'associazione animalista Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente).

"Prezzi più contenuti per quanto riguarda invece le cremazioni con urna cineraria, che viene sempre richiesta da un numero maggiore di famiglie: variano dai 200 fino ai 500 euro in base al costo dell'urna", spiega ancora l'associazione.

"Ogni anno sono circa 1,3 milioni gli animali domestici che ci lasciano - calcola l'Aidaa - Di questi, solamente il 15-16% viene cremato e le ceneri portate a casa; il 4% viene sepolto nelle strutture preposte (cimiteri per animali), mentre la stragrande maggioranza viene sepolta o semplicemente cremata in strutture pubbliche o nei forni cimiteriali con costi che vanno da 40 euro per un gatto fino a 130 euro per un cane di grande taglia. Complessivamente il business dei funerali di cani e gatti supera i 130 milioni di euro l'anno".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa