WHATSAPP: 349 88 18 870

Pronto soccorso del Policlinico di Catania, in arrivo i finanziamenti

Pronto soccorso del Policlinico di Catania, in arrivo i finanziamenti

Forse a una svolta l’iter per il presidio di emergenza universitario, costato già 18 milioni, ma mai inaugurato. Se tutto va bene potrà essere aperto all’inizio del 2016
Pronto soccorso del Policlinico di Catania, in arrivo i finanziamenti
CATANIA - «La questione non è affatto chiusa. Il Pronto soccorso del Policlinico riguarda un investimento fatto parecchi anni fa. Noi, comunque, faremo di tutto affinché vengano accelerate le procedure per una sua apertura... ». Era il novembre 2014 quando l’assessore regionale alla salute, Lucia Borsellino, rispondeva così a una precisa domanda sul presidio di emergenza universitario, costato già 18 milioni, ma mai inaugurato. Ora, a distanza di poco più di sei mesi, arriva la notizia, (però non ancora confermata), che i fondi necessari per riavviare l’iter del nuovo Pronto soccorso sarebbero stati reperiti e uno degli artefici principali sarebbe proprio la Borsellino.   Secondo le voci che si rincorrono da giorni l’assessore, presto, forse già giovedì, nell’ambito dell’inaugurazione del nuovi ambienti del reparto pediatrico del Policinico, potrebbe annunciare questa importante notizia che porrebbe fine a quella lunga sfilza di indiscrezioni e marce indietro che hanno caratterizzato questa paradossale vicenda.   Dopo l’annuncio la macchina dovrebbe mettersi in moto attraverso la pubblicazione dei bandi per aprire tutti quei servizi collegati al Pronto soccorso, come la centrale di stabilizzazione, i laboratori di radiologia, il centro analisi e l’arredo necessario per attrezzare le sale del padiglione. Inoltre bisognerà perfezionare tutte le procedure che riguardano la moderna pista per l’elisoccorso. Ad occhio e croce, secondo le scarne notizie che arrivano da ambienti medici, tutti questi passaggi potrebbero essere definiti tra ottobre e novembre. Il nuovo Pronto soccorso potrebbe vedere la luce a partire dal prossimo anno, se non prima, ma tutta l’operazione potrebbe slittare in attesa che si perfezionino le procedure di trasferimento dei reparti del Vittorio Emanuele al nuovo ospedale San Marco di Librino. L’ARTICOLO COMPLETO SU “LA SICILIA IN EDICOLA

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa