home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

calcio giovanile

Allievi regionali: Olimpique Priolo-Mediterranea 2-1

Parlano i due allenatori che raccontano le sensazioni della partita, ma analizzano anche il momento delle rispettive squadre

Emilio Buccheri giovane tecnico, 30 anni, dell'Olimpique Priolo.Tanti i successi a livello giovanile tra cui quello con la Rappresentativa Allievi Siracusa. La carriera dilettantistica passa dall'Eccellenza col Palazzolo nel 2002-2003 ai campionati di prima categoria con Priolo, Canicattini, Floridia, Rari Nantes, Melilli,Belvedere, Solarino e Florenzia cogliendo grosse soddisfazioni. Nel 2014 la sua carriera da allenatore inizierà come secondo di Gallo al Real Siracusa; l'anno successivo la consacrazione con il titolo provinciale e la Coppa delle Province con l'Olimpique.
Soddisfatto a fine partita

"Nel primo tempo si è visto un certo equilibrio loro sono partiti determinati e convinti ma noi dopo l'espulsione ci siamo svegliati e abbiamo giocato molto meglio. Nel secondo tempo abbiamo premuto l'acceleratore cercando la vittoria. Sul 2-0 la Mediterranea ha provato in tutti i modi a recuperare sprecando un paio di occasioni nitide".

Pregi e difetti della Mediterranea

"Mi piace lo spirito battagliero e il non arrendersi mai che li caratterizza. Gioca con un modulo ordinato e diligente e  sicuramente come avevo detto tempo fa non merita l'ultimo posto in classifica. Merenda è un ottimo allenatore e oggi ha dimostrato di essere un signore.
Un difetto è nella fase offensiva perché giocano soprattutto con i centrocampisti ma verticalizzano poco per le punte che hanno poca personalità".

Chi vorrebbe nella sua squadra?

"Il centrale Giliberto, Pulvirenti e Valenti".

Il suo futuro?

"Del mio futuro non posso dire nulla perché mi godo la mia esperienza all'Olimpique Priolo alla quale sono molto legato. Ovviamente la mia permanenza dipenderà anche dai risultati futuri.
Il mio sogno da allenatore è quello di allenare una Prima Squadra o in un settore giovanile professionistico".

 

Franco Merenda, tra i più anziani ed esperti del panorama regionale, tecnico della Mediterranea con una storia importante alle spalle. Nato il Febbraio del 1952 a Solarino (SR), è costretto ad emigrare al Nord, dove giocatore dall'enorme talento riesce ad entrare nel settore giovanile del Milan. La sua carriera si conclude a 38 anni in Piemonte.
Nel 1986 inizia il suo percorso da allenatore con l'Armando Picchi Torino dove vince diversi campionati. Arrivano conferme poi in altre società piemontesi, in particolare con la Don Bosco dove riuscirà a vincere ancora due titoli. Nel 99-00 diventa responsabile settore giovanile nel Moncalieri Calcio (Serie C2) ,guidando addirittura la prima squadra nel finale di campionato. Nel 2014 tornerà nella sua amata Solarino, corteggiato da numerose società con un curriculum di tutto rispetto, decide di sposare il progetto Flora Calcio (Futura Mediterranea dalla fusione con l'Xiridia) del presidente Giliberto.

Delusione per la sconfitta?

"I 3 punti vanno a chi fa più reti, non è come il pugilato, questa è l'ennesima gara perdiamo pur giocando bene. Il motivo è la testa, se non si utilizza la testa  non si può giocare, non bastano le capacità tecnico tattiche. La partita è stata molto combattuta, le emozioni non sono mancate. Dispiace per il nervosismo causato dall'espulsione del loro giocatore. Nel secondo tempo si è giocato ad una sola porta, abbiamo regalato due reti su un rigore generoso,a mio parere, e un calcio piazzato. Ci abbiamo provato in tutti i modi ma l'abbiamo riaperta tardi. Loro sono una bella squadra, un gruppo eccezionale e unito".
Tre giocatori del Priolo che vorrebbe nella sua squadra?
"Ammirabile, Ianni e Setola".

Quanto è importante la salvezza?

"Molto, dietro abbiamo ottimi numeri e il futuro credo possa essere prosperoso".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO