home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Stefania Spampinato, da Catania a Los Angeles per un camice a Grey's Anatomy

Parla italiano la quattordicesima stagione della serie televisiva su FoxLife. «Sarò una ginecologa lesbo, una donna forte e provocatoria»

Stefania Spampinato, da Catania a Los Angeles per un camice a Grey's Anatomy

La quattordicesima stagione di Grey’s Anatomy, che ha debuttato il 29 settembre sul canale statunitense ABC, è sbarcato dallo scorso 16 ottobre in Italia su FoxLife alle 21 (disponibile anche su Sky On Demand e Sky Go). Riprende con le vite dei medici del Grey Sloan Memorial (ex Seattle Grace) e già dai trailer si apprende chi saranno i protagonisti: l’immancabile Meredith Grey (Ellen Pompeo) Alex Karev (Justin Chambers), Miranda Bailey (Chandra Wilson) e Richard Webber (James Pickens Jr.), unici comprimari fin dalla prima stagione. Ma tra le new entry che incuriosiscono di più c'è senza dubbio quella dell'italiana.

Catanese di nascita, crescita e tradizioni, la bella Stefania Spampinato, 35 anni, un passato da ballerina professionista, lasciato per un futuro da attrice,  al telefono ha una voce spiritosa e quasi adolescenziale dal marcatissimo accento siciliano.

Da Catania a Los Angeles? Un viaggio lungo e difficile, anche per molte attrici navigate...

«Sono nata a Catania e sono cresciuta a Belpasso. A 19 anni ero a Milano, accademia di danza, recitazione e canto. Dopo Milano, Londra. I miei l’hanno presa bene e mia madre è stata spettacolare: mi ha sempre spinto a fare tutto ciò che volevo. Io sono una ballerina. Ma ad un certo punto, la danza non mi bastava. Sei anni fa sono arrivata qui a Los Angeles e ho deciso di diventare attrice. A L. A. qualunque cosa tu abbia fatto prima non importa, così ho pensato: “Se devo ricominciare, lo faccio dalla recitazione”. Così ho iniziato col fare teatro, che è la cosa più facile. Contemporaneamente ho lavorato come hostess in un ristorante italiano pieno di siciliani, per mantenermi. Ho provato anche ad insegnare italiano ma non ho pazienza e gli inglesi non sanno da dove iniziare: per loro in questo senso la vita è complicata! Ho preferito non complicargliela ancora di più».

Cosa le manca della Sicilia, cosa no. Cosa le piace dell’America, cosa no?

«Della Sicilia mi manca la famiglia, il cibo e il senso dell’umorismo. Qui è molto diverso. Nella mia terra, poi, c’è l’arte di arrangiarsi. Ad ogni cosa c’è una soluzione! È chiaro che questo abbia pro e contro: rovescio della medaglia è che si raggirano troppo le regole. Dell’America mi piace il fatto che sia “the land of opportunity” e non c’è l’arte di arrangiarsi, sono troppo rigidi! A volte mi mette l’ansia la loro rigidità. E poi cosa non mi piace? Trump! La mia famiglia vive in Sicilia, quindi torno spesso a casa per ricaricare le pile».

Si conosce poco del suo ruolo in “Grey’s Anatomy 14” e di quale sarà il rapporto con il suo “fratello” televisivo, ovvero il sexy Dr DeLuca.

«Il personaggio è molto interessante, scritto veramente in maniera divertente. Sarà una donna molto forte e un po’ provocatoria. Spero che i fan italiani di Grey’s Anatomy lo apprezzino. Carina (questo il nome del mio personaggio) arriverà nei primi episodi della nuova stagione e trasparirà subito l’affetto tra lei e suo fratello. Questo non toglie il fatto che la presenza di Carina al Grey Sloan potrebbe diventare ingombrante per lui».

Stefania Spampinato oltre a continuare a girare Grey’s anatomy a Los Angeles, sta «anche finendo di girare un film, per la maggior parte recitato in italiano, diretto da David Martin. Faccio  anche parte di una compagnia teatrale con la quale mettiamo in scena spettacoli nuovi ogni due mesi. Il teatro è la mia palestra artistica, credo sia un ottimo modo di sperimentare e tenersi allenati come attori, e soprattutto in teatro non hai la possibilità di rigirare la scena. In teatro dev’essere sempre buona la prima! Quindi impari a gestire i nervi e a scoprire nuance nuove del tuo personaggio a ogni performance».

Proprio nel primo episodio della nuova serie di Grey's Anatomy abbiamo assistito all’incontro fra il dottor De Luca e la sorella ginecologa. Carina è arrivata a Seattle all’insaputa del fratello e anche questo lascia presagire molte sorprese. La dottoressa De Luca studia le cellule cerebrali femminili durante l’orgasmo ed è al Grey Sloan Memorial per chiedere un finanziamento alle sue ricerche. Nella scena dell’incontro tra i 2 fratelli Andrew torna a casa e trova Carina con la dottoressa Arizona Robbins in atteggiamenti molto intimi.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO