home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Capitale della cultura 2020, candidatura unitaria del Val di Noto

Il Comune netino ha già presentato le carte insieme ad altre 45 centri, ma ora prende corpo l’idea di una candidatura che metta assieme 4 città

Capitale della cultura 2020, candidatura unitaria del Val di Noto

Candidatura unica, formalmente, ma di squadra, concettualmente. Emergono nuovi dettagli sulla candidatura di Noto a Capitale italiana della Cultura 2020. Il comune netino ha già presentato la candidatura assieme ad altre 45 città italiane ma prende corpo l’idea di una candidatura che metta assieme 4 città del Val di Noto. Alle peculiarità di Noto si aggiungerebbero quelle di Siracusa, Catania e Modica per provare a trattenere in Sicilia il riconoscimento.

Nel 2018, infatti, la Capitale italiana della cultura sarà Palermo mentre per il 2019 non è stata nominata alcuna città considerando che l’Italia potrà vantarsi di Matera scelta come Capitale europea. Alla prima riunione operativa avrebbero partecipato i rappresentanti dei 4 comuni pronti a lanciarsi in questa sfida e i rappresentanti di Federcultura, incaricata dal comune netino di curare passo dopo passo tutti gli aspetti legati alla candidatura.

E bisogna dire che non c’è molto tempo da perdere perché entro il 15 settembre la città capofila, a questo punto Noto, dovrà inviare a Roma il primo dossier sulla candidatura che, una volta analizzato assieme a quelli delle altre 45 città concorrenti, porterà a una prima scrematura delle candidate. Si passerà da 46 a 10. Poi comincerà una seconda fase, forse ancora più difficile, e lì le 4 amministrazioni comunali coinvolte dovranno riuscire a trovare i legami giusti tra tradizioni, storia e folklore per uscire vincitori della scelta finale prevista a inizio 2018.

E’ ancora presto per scoprire i dettagli del dossier ma a quanto pare i sindaci delle 4 città unite sotto l’effige del Val di Noto dovrebbero convocare una conferenza stampa per presentarne i punti di forza.

Nel frattempo è scattata anche la corsa ai testimonial e non è escluso che Noto decida di schierare in prima linea anche alcuni dei suoi cittadini onorari illustri, su tutti il principe Alberto di Monaco.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO