home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa, presa di mira sull'autobus, vittima denuncia i bulli

La donna di 20 anni nel mirino di 5 o 6 adolescenti che le hanno anche lanciato addosso dei sassi. I carabinieri: «Indagini celeri per identificarli»

Siracusa, presa di mira sull'autobus,  vittima denuncia i bulli

I Carabinieri della Compagnia di Noto stanno svolgendo accertamenti ed indagini approfondite su un gravissimo caso segnalato di bullismo ai danni di una ragazza italiana poco più che ventenne.

I fatti segnalati riguardano la zona tra Palazzolo Acreide e Canicattini Bagni. Da tempo un gruppetto di 5-6 ragazzi, tutti studenti in età adolescenziale, si sarebbero accaniti, con scherzi e prese in giro continue sulla vittima.

Le offese, secondo quanto segnalato, sarebbero state rivolte, per lungo tempo e quotidianamente alla fermata dell’autobus ed a bordo dello stesso. In un’occasione, il gruppo le avrebbe anche lanciato contro dei sassi. Qualche giorno fa la ragazza, dopo gli ennesimi atti di bullismo, ha avvertito un malessere psichico tanto da ricorrere alle cure presso l’ospedale e ha poi deciso di rivolgersi ai Carabinieri.

“Ho disposto – ha detto il Comandante Provinciale, Colonnello Luigi Grasso - di procedere con la massima celerità ed impegno per verificare l’accaduto ed identificare le persone eventualmente coinvolte nei fatti segnalati. Il bullismo è fenomeno gravissimo che va contrastato con ogni risorsa possibile; per questo, anche nel corrente anno, avvieremo percorsi di collaborazione con le istituzioni scolastiche della provincia per cercare di avvicinare, quanto più possibile, i giovani e metterli in guardia dai rischi di ogni manifestazione di reiterata prepotenza”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO