home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Giovane salvata da aneurisma cerebrale, la madre: «Grazie ai medici»

Per la paziente, una 27enne di Siracusa, è stata superata la difficoltà di trovare un posto per un intervento immediato, che poi è stato effettuato a Messina. Ha vinto la tenacia di una dottoressa

Giovane salvata da aneurisma cerebrale, la madre: «Grazie ai medici»

SIRACUSA - Una siracusana di 27 anni, colpita da aneurisma cerebrale, è stata salvata dalla tempestività del pronto soccorso dell’ospedale di Siracusa, diretto da Carlo Candiano. Diagnosi immediata, veloce trasferimento in elicottero al Policlinico di Messina e riabilitazione al Centro Bonino Pulejo, oggi l’hanno riconsegnata alla vita.


Una storia di buona sanità che racconta in una lettera la mamma della giovane, Tiziana Sergi. «Ogni giorno - scrive - leggiamo critiche continue ed attacchi incondizionati e a volte gratuiti contro l’operatività e l’efficienza del pronto soccorso di Siracusa e della funzionalità degli ospedali al Sud, oggi io voglio scrivere per dire che non sempre questo è vero, anzi, spesso è proprio a casa nostra che riceviamo la migliore assistenza». «Bisognava operarla subito, ma nei tre ospedali possibili, Catania, Messina e Palermo, non c'era posto - prosegue la madre della ragazza -. Ma la dottoressa Emy Giarrizzo non si è arresa ed è riuscita a trovare un posto al policlinico di Messina. Quando mia figlia è uscita fuori pericolo i medici di Messina mi hanno subito detto che la tempestività e l'efficienza del pronto soccorso di Siracusa ha fatto la differenza». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO