home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Portopalo, quarantenne ferito a colpi di pistola: un fermo

La vittima dell'agguato è Giuseppe Aprile. Nel giugno scorso era stato arrestato (e poi scarcerato) per una presunta estorsione ai danni del parlamentare regionale Giuseppe Gennuso. Polizia ferma un uomo

Portopalo, quarantenne ferito a colpi di pistola: è in gravissime condizioni

Si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Garibaldi a Catania un uomo di 40 anni colpito ieri notte da alcuni colpi di arma da fuoco nelle vicinanze del mercato a Portopalo.

Giuseppe Aprile è stato soccorso e trasferito all’ospedale di Avola e poi nel capoluogo etneo. La polizia indaga sull'episodio cercando di capire i motivi dell’agguato. Aprile, insieme ai due fratelli, era stato arrestato nel giugno scorso per un presunto caso di estorsione al parlamentare regionale Giuseppe Gennuso.

L’imprenditore di Rosolini aveva denunciato il furto di due mezzi della sua azienda agricola e poi la richiesta di pagamento di 10 mila per la restituzione della refurtiva. I tre fratelli Aprile erano stati arrestati ma poi scarcerati dal tribunale del Riesame di Catania.

Accusato del tentato omicidio è un uomo di 52 anni, Giovanni Vizzini, che è stato fermato dalla polizia. Sarebbe stato lui a sparare ieri sera, nella zona del mercato di Portopalo, alcuni colpi di pistola calibro 7,65 contro Giuseppe Aprile centrato all’addome da due colpi. A soccorrere Aprile sono stati alcuni amici che si trovavano con lui. Vizzini è stato trasferito nel carcere di contrada Cavadonna, a Siracusa.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO