home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Olio combustibile nella rada di Augusta: un indagato all'Isab di Priolo

Si tratta di un funzionario della società della multinazionale russa Lukoil. Secondo le prime verifiche sarebbero fuoriusciti in mare 300 mila litri di prodotto petrolifero, che è stato contenuto dalle panne assorbenti

Olio combustibile nella rada di Augusta: un indagato all'Isab di Priolo

SIRACUSA - Un funzionario dell’Isab di Priolo, società della multinazionale russa Lukoil, è stato iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Siracusa che ha aperto un’inchiesta su uno sversamento di olio combustile nella rada di Augusta, nel Siracusano. Il sostituto procuratore Tommaso Pagano, titolare del fascicolo su disposizione del capo della Procura, Francesco Paolo Giordano, ha disposto anche il sequestro dall’oleodotto dell’impianto Isab dove si è verificata la perdita, che ha interessato anche la terraferma. Secondo le prime verifiche sarebbero fuoriusciti in mare 300 mila litri di prodotto petrolifero, che è stato contenuto dalle panne assorbenti. Sul posto anche i tecnici dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale che hanno prelevato alcuni campioni di acqua. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO