home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Banda del bancomat tenta furto a Floridia: arrestati due catanesi

Insieme ad altre quattro persone, che sono sfuggite alla cattura, hanno tentato l'assalto al bancomat del Monte dei Paschi dei Siena. Hanno utilizzato un escavatore e un camion. Messi in fuga da un allarme

Banda del bancomat tenta furto a Floridia: arrestati due catanesi

Se fosse stato portato a termine, il colpo avrebbe fruttato migliaia di euro, ai due catanesi che che a Floridia, hanno sradicato un bancomat dalla sua sede per poi tentare di caricarlo su un camion e quindi aprirlo con calma in un luogo più tranquillo e sicuro. Ma i Carabinieri sono intervenuti immediatamente sul posto prima che i banditi riuscissero a caricare il bancomat della filiale Monte Paschi di Siena di Floridia, sul camion rubato un giorno prima per commettere il furto.

i componenti della banda criminale, vistosi sorpresi dai Carabinieri, hanno tentato la fuga per le campagne circostanti approfittando del buio della notte, ma uno di essi è stato subito bloccato ed arrestato dai militari dell’Arma. A questo punto è iniziata una meticolosa attività di rastrellamento per rintracciare i fuggitivi. Le operazioni di ricerca sono proseguite per tutta la notte fino alle prime ore della mattina, in cui grazie anche al supporto fornito da un elicottero del 12° Elinucleo di Catania è stato possibile rintracciare ed arrestare anche un secondo componente della banda che si era nascosto in un vicino terreno agricolo in attesa dell’occasione giusta per poter far perdere le proprie tracce.

Il colpo era stato studiato nei minimi dettagli, la banda aveva portato sul posto, un autocarro rubato il giorno prima, con a bordo un escavatore di probabile provenienza illecita per poter sradicare e facilmente trasportare altrove il bottino. Nelle manovre effettuate per asportare il bancomat inoltre, i malviventi non hanno esitato a danneggiare, spostandole con la forza, due autovetture parcheggiate nell’area antistante l’istituto di credito. Anche i danni arrecati all’istituto di credito sono ingenti ed ancora in corso di quantificazione.

In manette sono finiti Maurizio Cutuli (nella foto a sinistra) e Giuseppe Guerrazzi (nella foto a destra), entrambi catanesi di 48 anni, pregiudicati e disoccupati, che dopo le formalità di rito presso la Tenenza di Floridia, sono stati condotti al carcere “Cavadonna”. I Carabinieri della Compagnia di Siracusa hanno immediatamente avviato le indagini per individuare ed assicurare alla giustizia gli altri componenti della banda.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO