home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Incidente Floridia, resta grave 18enne ferita. Tre le vite spezzate nella scarpata

Cristina Marino lotta per la vita al Cannizzaro di Catania ignara del fatto che suo fratello Giuseppe, la cognata Chiara Carrubba, 20 anni, incinta, e il suo fidanzato Giovanni Violano, hanno perso la vita nel terribile sinistro che ieri si è verificato tra Floridia e Cassibile

Incidente Floridia, resta grave 18enne ferita. Tre le vite spezzate nella scarpata

Da sinistra Giovanni Violano, Cristina Marino, Chiara Carrubba, Giuseppe Marino

Floridia (Siracusa) - È ricoverata in Rianimazione, con prognosi riservata, la 18enne rimasta vittima di un incidente stradale a Floridia (Siracusa), nel primo pomeriggio di ieri, in cui sono morte tre persone. Le vittime sono Giuseppe Marino, 24 anni, la compagna Chiara Carrubba 20, in stato di gravidanza, e Giovanni Violano, 33. Erano tutti sulla stessa vettura. La diciottenne Cristina, sorella di Giuseppe Marino, è stata sbalzata dall’auto ed è finita in strada. La giovane, trasferita dal 118 in elisoccorso all’ospedale Cannizzaro di Catania, è entrata in codice rosso nel Trauma Center, dove è stata sottoposta agli accertamenti strumentali ed è stata curata da un’équipe multidisciplinare. In serata è stata sottoposta a intervento per il grave politrauma riportato. La paziente, costantemente monitorata, resta in condizioni gravi.

Sulle cause dell'incidente al momento soltanto ipotesi: forse un sorpasso azzardato, con l'impossibilità poi di riprendere il controllo della Ford Focus a bordo della quale le due giovani coppie si trovavano.

Il sindaco di Floridia, Gianni Limoli, si è subito recato dalle famiglie per esprimere vicinanza e conforto, e ha proclamato il lutto cittadino per il giorno del funerale dei 3 ragazzi, che ancora non è stato comunicato: «Siamo molto addolorati e scossi – dice il primo cittadino – per la morte di questi giovani. Una passeggiata presumibilmente nelle località della costa, in un giorno di festa, si è trasformata in tragedia, e sentiamo di stare vicini alle famiglie e di non abbandonarle in un momento del genere. Tutta la comunità è sgomenta».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO