WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa: Consuntivo ok, la spesa ordinaria a settembre

Vermexio. Scongiurato lo scioglimento del consiglio comunale prospettato dall'ultimatum del commissario Sajeva

Siracusa: Consuntivo ok, la spesa ordinaria a settembre

Alla fine, il conto consuntivo 2015 è stato approvato, così come la presa d’atto degli equilibri di bilancio 2016. Manca ancora il preventivo dell’anno in corso, su cui il consiglio comunale inizierà a confrontarsi a settembre: sarà il passo più importante, quello che porterà a effettuare gli impegni di spesa ordinaria, e di conseguenza alla ripresa di opere pubbliche essenziali, come la manutenzione straordinaria degli edifici scolastici. Intanto però il consuntivo è stato votato e l’ha fatto un’aula consiliare non nel suo pieno, ma abbastanza perché i 18 sì (contro 6 no) hanno suonato come una vittoria per il sindaco Garozzo.

I voti dunque alla fine hanno detto sì al consuntivo, e non poteva essere altrimenti: il commissario regionale Angelo Sajeva aveva avvertito che se non si fosse votato entro l’8 settembre ci avrebbe pensato lui, e il Consiglio sarebbe stato sciolto. Non ce n’è stato bisogno, nonostante l’opposizione ci sperasse. La stessa opposizione che ieri è però corsa fuori dall’aula a “recuperare” i revisori dei conti strapazzati dal sindaco con l’accusa di aver sforato i tempi - fino a toccare i 50 giorni - per relazione e parere.

«La giunta aveva approvato il Consuntivo in primavera – ha conteggiato il sindaco – e se siamo in aula ad agosto lo si deve ai ritardi nella formulazione del parere dei revisori. Non mi stupirei che anche il parere al bilancio di previsione 2016 possa essere contrario: ma che almeno non passino due mesi per averlo».

Il presidente dei revisori, Giuseppe Canto, aveva comunque sottolineato prima come il loro compito fosse stato «fare una foto dei conti» ma anche che sebbene «dal punto di vista tecnico contabile l’atto non presenta alcun problema», sulla sua veridicità gestionale «non possiamo essere d’accordo».

Sul risparmio di 4 milioni di euro nel 2015, l’opposizione ha ribattuto che ogni anno però si perdono 600 mila euro di interessi sulle anticipazioni di cassa. Anche per questo l’opposizione ha definito il Bilancio “farlocco”, ma Garozzo ha ricordato che la stessa Avvocatura ha messo nero su bianco che «le possibili passività pregresse sono diminuite del 50%».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa