WHATSAPP: 349 88 18 870

Forlì, operazione antidroga, coinvolto e arrestato uno studente di Siracusa

Sequestrati hashish e marijuana oltre che 4.500 euro provento dello spaccio

Sequestrati hashish e marijuana oltre che 4.500 euro provento dello spaccio

Forlì, operazione antidroga, coinvolto e arrestato uno studente di Siracusa

Quattro insospettabili studenti universitari arrestati, sequestrati oltre mezzo chilo di sostanze stupefacenti - fra marijuana e hascisc - e l’occorrente per pesare e confezionare le dosi, oltre a 4.580 euro in contanti ritenuti provento di spaccio. E' il bilancio di un’indagine dei Carabinieri di Meldola, nel Forlivese.

L’operazione ha preso il via il 19 marzo quando i militari, durante controlli di automobilisti, hanno trovato uno studente universitario cesenate in possesso di una modica quantità di marijuana e hascisc. Nella sua abitazione sono poi stati trovati altri due etti di marijuana, che hanno portato al suo arresto. Da qui i militari sono risaliti ad alcuni studenti universitari a Bologna, ma residenti tra Ravenna, Cesena e Siracusa, tutti incensurati e di buona famiglia, ritenuti coinvolti in attività di spaccio.

Il 6 luglio, a seguito del rinvenimento in una abitazione di Cesena di circa 200 grammi di hascisc e 30 di marijuana oltre ad una bilancina di precisione, è stato arrestato uno studente universitario di 24 anni, originario di Cagliari ma residente a Cesena. Martedì scorso l’epilogo. Dapprima i militari hanno sottoposto a perquisizione domiciliare un universitario ravennate 22enne, rinvenendo due grammi di marijuana. I controlli si sono poi estesi all’abitazione bolognese occupata dal ravennate, risultata, secondo i militari, essere una vera centrale di spaccio. Nella camera da letto utilizzata dal giovane sono stati trovati una busta termosaldata con circa 300 grammi di marijuana, svariati vasetti con altro stupefacente e il contante. In un’altra camera da letto, occupata da uno studente siracusano di 22 anni, sono stati trovati altri piccoli quantitativi di stupefacente ed un bilancino di precisione.

Entrambi sono stati arrestati e successivamente, in attesa del giudizio, sottoposti all’obbligo di dimora presso i rispettivi comuni di residenza.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa