WHATSAPP: 349 88 18 870

Priolo Gargallo, sequestrata discarica abusiva con solventi e resine

L'intervento dei carabinieri e dei tecnici dell'Arpa, denunciato il titolare di un colorificio

Priolo Gargallo, sequestrata discarica abusiva con solventi e resine

Un’area di mille metri quadrati circa di terreno a Priolo Gargallo è stata sequestrata dai carabinieri insieme al personale dell’Arpa, perché adibita a discarica non autorizzata. Il terreno veniva utilizzato dal titolare di un colorificio, segnalato all’autorità giudiziaria per attività di gestione rifiuti non autorizzata, come discarica di materiali di scarto dell’attività lavorativa. Nell’area numerose cisterne di plastica, gabbie e fusti di metallo, originariamente contenenti solventi, resine e terre colorate, e inerti di risulta derivanti da lavori edili. Materiali che sono classificati «rifiuti pericolosi» e che devono pertanto essere smaltiti in ossequio ad una specifica procedura normativa. Evidenti le tracce di bruciato, in quanto secondo i militari lo smaltimento dei materiali avveniva anche a mezzo incendio, con conseguente liquefazione delle sostanze ed infiltrazione nel terreno.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa