WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa, nomi nuovi per Sottil in azzurro Cesaretti e Fabbro

Siracusa, nomi nuovi per Sottil in azzurro Cesaretti e Fabbro

Christian Cesaretti per l’attacco, Alessandro Fabbro per la difesa. Il Siracusa va pian piano componendosi e anche se non c’è ancora l’ufficialità, i 2 giocatori sono praticamente a un passo dal considerarsi azzurri. Il ds Laneri ha lavorato sotto traccia, fornendo a Sottil elementi di categoria, con grande motivazione ma in questi ultimi 2 casi con la necessaria esperienza per affrontare un campionato molto difficile come quello della Lega Pro.

L’attaccante classe ’87 arriva dalla Feralpi Salò e ha raggiunto Palazzolo ieri sera. Stamani l’attaccante lucchese sosterrà il primo allenamento con il Siracusa mentre il difensore ex Lupa Roma dovrebbe arrivare oggi pomeriggio. Per oggi (scali aerei permettendo) si attende anche Dezai, di ritorno dalla Costa d’Avorio e, a proposito di attaccanti, il Siracusa è a un passo anche dal senegalese Falou Samb, classe ’97, di proprietà del Genoa.

Sottil sta cercando di sfruttare al meglio i rapporti con le sue ex società e a tal proposito dal Gubbio potrebbe arrivare anche il torinese Alessandro Degrassi, esterno sinistro, classe ’96, cresciuto nelle giovanili della Juventus. Ieri l’allenatore del Siracusa ha lavorato sotto un sole cocente, con temperature più elevate rispetto ai primi giorni di ritiro e ciò ha costretto la squadra a diverse soste e a programmi di recupero intensi. Si punta a essere al completo per il primo impegno ufficiale che dovrebbe essere il 7 agosto. Ma il condizionale è d’obbligo in quanto le formazioni siciliane impegnate nella Coppa Italia di Lega Pro saranno 3 (il Messina è in Tim Cup) e in un ipotetico triangolare con Catania e Akragas gli azzurri potrebbero anche riposare al primo turno, scendendo così in campo il 14 agosto. Martedì a tal proposito ci sarà un primo test contro una rappresentativa siracusana (composta da giocatori che disputano abitualmente campionati di Serie D, Eccellenza e Promozione) e domenica 31 il Siracusa affronterà il Troina (formazione di Eccellenza) sempre allo “Scrofani Salustro” di Palazzolo. Due test che serviranno a fornire qualche indicazione anche se sarà ancora prematuro farsi idee precise perché alcuni giocatori sono praticamente arrivati e subito catapultati in campo, con un adattamento graduale al gruppo. «I ragazzi hanno risposto bene – dice Cristian Bella, preparatore atletico azzurro – ai controlli sul rapporto massa magra, massa grassa. Stiamo ripristinando lo stato di forma a livello di aerobica e di forza per raggiungere i valori della scorsa stagione. Quando torneremo a Siracusa avvieremo la preparazione settimanale standard con i ritmi del campionato. Ma la squadra sta già bene, nessuno è sovrappeso e dunque non si è reso necessario un lavoro supplementare».

Soddisfatto anche il responsabile dei portieri: «D’Alessandro ha lavorato bene nelle vacanze come Serenari che ha lavorato con me – ha detto Graziano Urso - nell’area portieri siamo partiti forte perché abbiamo trovato atleti in condizioni e quindi abbiamo avviato il ripasso per le componenti tecniche e le situazioni di gioco. Abbiamo svolto le prime sedute video con i modelli del portiere moderno e i principi di gioco della squadra perché il portiere oggi è parte integrante del gioco della squadra. E’ il nostro primo difensore e il nostro primo attaccante». A proposito di portieri, si resta in attesa dell’ufficializzazione di Giuseppe Ingrassia, palermitano, 28 anni, da 2 stagioni al Due Torri.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa