WHATSAPP: 349 88 18 870

Canoa polo: la sfilata degli atleti delle 24 formazioni impegnate incanta Ortigia

Nazionale italiana subito in acqua. L'esordio alle 9.45 con gli Stati Uniti

Canoa polo: la sfilata degli atleti delle 24 formazioni impegnate incanta Ortigia

L’attesa è finita. Oggi comincia l’avventura mondiale per la Nazionale senior allenata da Rodolfo Vastola. Inseriti nel gruppo D, esordiranno alle 9,45 con gli Stati Uniti, replicheranno alle 15 con il Belgio. Il giorno dopo , ultimo impegno del turno eliminatorio con il Brasile alle 8,35. Il sogno di tutti è che, nella città di Archimede, possa arrivare la vittoria del primo mondiale nella storia della canoapolo italiana. Non sarà facile, ma le motivazioni del gruppo non mancheranno come conferma lo stesso tecnico azzurro.

«C’è la giusta tensione – spiega l’allenatore della Nazionale- e’ chiaro che giocare in casa, e in uno scenario del genere comporti qualche responsabilità in più. Non arriviamo impreparati, abbiamo una federazione molto strutturata che ha organizzato tanti eventi e abbiamo un’esperienza consolidata. Sappiamo cosa ci aspetta». Si tratterà della prima competizione in acqua salata. «Qualche difficoltà tecnica – continua Vastola - ma per fortuna i nostri sono uomini di mare, nel senso che i ragazzi militano in formazioni di città marinare. Il caldo ci sarà per tutti, è indubbio che avere quattro siracusani è un bel vantaggio perché conoscono l’ambiente.

L’ossatura della squadra è formata dal blocco Kst e Chiavari, e due elementi del Posillipo. In questa Nazionale c’è un po’ di tutto, è logico ch le tre squadre citate rappresentano la storia del movimento italiano. Ma sono altresì convinto che i risultati non arrivino solo grazie agli atleti più blasonati, ma grazie a tutto l’entourage che ha contribuito fortemente il livello di tutti. Sono veramente soddisfatto del lavoro svolto in questi anni». C’è da migliorare il quarto posto ottenuto nell’ultima edizione francese. Transalpini, tedeschi, olandesi e spagnoli le formazioni più temibili.

«Dobbiamo guardarci da tutti – continua Vastola- a cominciare dal Brasile, Stati Uniti e Belgio. Il mondiale non è un evento da affrontare in previsione di sabato o domenica prossimi. Bisognerà lottare giorno dopo giorno, valutando le difficoltà che presenterà ogni avversario. Bisognerà gestire bene le situazioni, non esaltarsi, ma neanche deprimersi. L’insidia è sempre dietro l’angolo, servirà concentrazione e serenità». Tornando al torneo senior maschile, saranno 24 le nazioni partecipanti, divise in sei gironi. Le prime 16 si qualificheranno alla prossima edizione dei campionati mondiali. Accederanno al secondo turno le prime due di ogni girone. A sua volta le squadre qualificate verranno divise in due gironi. Si qualificheranno per le semifinali le prime due di ogni girone. Le semifinali sono in programma domenica 4 settembre alle ore 9,10 e alle ore 9,45 sul campo numero 1. La finalina per il terzo posto, sempre domenica , alle ore 15,00, mentre la finalissima che decreterà il titolo di campione del mondo alle ore 16,20, sempre al campo n 1.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa