WHATSAPP: 349 88 18 870

C'è la Vas, avanti col nuovo cimitero

Entro gennaio l'avvio dei lavori. Stamattina riaprono i cancelli del camposanto

C'è la Vas, avanti col nuovo cimitero

Siracusa - Mentre per la mattinata odierna è prevista la riapertura dei cancelli del cimitero, dopo la prolungata chiusura forzata per consentire ai tecnici e alle squadre degli operai di intervenire per mettere in sicurezza quelle parti del camposanto, soggette ad allagamento e a cedimenti in occasione delle intemperie di otto giorni fa, da Palermo arrivano buone nuove per la realizzazione del nuovo cimitero.

Il progetto della costruzione ha ottenuto dall’assessorato regionale al Territorio e ambiente la Vas (valutazione ambientale strategica). Gli uffici comunali hanno ricevuto la notizia da pochi giorni ed è stata attivata la procedura che prevede l’invio della documentazione alla commissione Urbanistica per esprimere il parere e quindi arrivare in consiglio comunale per completare l’iter e dare il via alla procedura di esproprio dei terreni, con la comunicazione di inizio procedimento ai proprietari delle aree in questione.

«La commissione Urbanistica attende l’arrivo della proposta in modo da essere velocemente trattata e inviata alla presidenza del consiglio comunale per inserire la questione in una delle prossime sedute - dice il capogruppo consiliare del Pd, Francesco Pappalardo - è un passaggio importante perché si avvia verso la conclusione l’annoso problema del cimitero e della mancanza di loculi. Una questione atavica e pesante in quanto un’intera città aspetta l’ampliamento del cimitero. Ci attendiamo, quindi, che rapidamente si risolva l’iter in modo tale da dare una risposta alle legittime richieste dei siracusani».

Se tutto dovesse procedere in tempi rapidi, entro l’inizio dell’anno prossimo dovrebbe avvenire la firma del contratto e il via libera ai lavori.

Il nuovo cimitero sorgerà in contrada Serramendola, che si trova nella zona a ridosso lo svincolo autostradale della Maremonti. L’ipotesi di realizzare il nuovo cimitero risale al 2003. Fu l’allora giunta Bufardeci con l’assessore Concetto La Bianca a proporre l’allargamento dell’attuale cimitero di contrada Fusco, che già tredici anni fa saturo.

A redigere il progetto è stata la Ica Engineering che, a fronte di un ammontare dei lavori intorno ai 39 milioni, tutti fondi privati. Il nuovo cimitero sarà realizzato su un terreno di 3 ettari e conterrà 14 mila loculi, ossarietti, le aree di inumazione, una zona destinata ai loculi a due posti e alla cappelle familiari, che potranno essere a 6, 8 o 12 posti. Inoltre saranno ritagliate due aree: una per le sepolture dei cittadini non cattolici e una di 2mila metri quadrati, esterna al cimitero, da destinare alla tumulazione degli animali d’affezione.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa