home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Gallerie al buio sulla Sr-Ct, l'Anas: «Entro Natale problema risolto»

In corso gli interventi alla Cozzo Battaglia e alla S. Fratello. Il deputato Vinciullo: «Telecamere per impedire i furti»

Gallerie al buio sulla Sr-Ct, l'Anas: «Entro Natale problema risolto»

SIRACUSA - «L’Anas è costantemente impegnata, a fronte dei numerosi furti di rame, nel ripristino dell’illuminazione all’interno delle gallerie dell’autostrada Catania Siracusa». L’Anas fa il punto della situazione sulle diverse gallerie dell’autostrada Siracusa-Catania ancora al buio.

In una nota, l’azienda fa notare come «già nel mese di ottobre, era stata ripristinata l’illuminazione all’interno delle gallerie San Demetrio, Filippella e Serena».

Durante gli ultimi lavori di ripristino sono stati predisposti diversi presidi che impediscono il furto dei cavi all’interno della quasi totalità delle gallerie e anche per le cabine elettriche, oggetto di furti e danneggiamenti, è in corso di valutazione l’applicazione di sistemi antieffrazione.

Sono ancora in corso gli interventi negli impianti di pertinenza delle gallerie Cozzo Battaglia e San Fratello, nelle quali i consistenti danni prodotti necessitavano di interventi più importanti, e i cui impianti, peraltro, sono stati ulteriormente colpiti il mese scorso.

L’illuminazione della galleria Cozzo Battaglia verrà ripristinata nel corso di questa settimana. Quella della galleria San Fratello, prima di Natale.

L’Anas aveva, del resto, rassicurato il mese scorso il prefetto Armando Gradone su un intervento immediato nelle gallerie non illuminate.

«Il problema non è soltanto quello di ripristinare l’impianto elettrico - ribatte il deputato regionale BVincenzo Vinciullo - quanto di impedire che si verifichino frequenti furti di rame e alle cabine elettriche dell’autostrada. Vorrei spiegare all’Anas che ad oggi ci sono in circolazione sistemi di video sorveglianza che impediscono ogni tipo di furto. Quando sui ritiene di avere superato il problema intervenendo sulla carreggiata Siracusa-Catania, i ladri si ingegnano operando sull’altra. Se è il caso, occorre installare un sistema video sorveglianza, con una videocamera che protegge la video camera l’altra, in modo tale da scoraggiare i malintenzionati. Attraverso questo metodo, statene certi, nessuno ruba più».

Per quanto attiene alle cabine elettriche, Vinciullo suggerisce una strada: «Basterebbe adottare un sistema che funziona in Romania - dice - ovvero, rinchiudere le cabine in gabbie di ferro con dentro le telecamere. Certamente sarà più difficile per i ladri anche il solo pensare di avvicinarsi per divellere l’inferriata senza essere ripresi dalle telecamere e quindi intercettati dalle forze dell’ordine. Insomma, ci sono diversi accorgimenti per evitare di sprecare soldi non risolvendo il problema».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa