home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Augusta, in 1500 in piazza per dire no alla sede catanese dell'Autorità del porto

E il movimento spontaneo minaccia: "Pronti a bloccare l'attività dello scalo"

Augusta, in 1500 in piazza per dire no alla sede catanese dell'Autorità del porto

Augusta (Siracusa) -  Sindaci, sindacati, operatori portuali, associazioni, deputati nazionali e regionali, la scuola e la Chiesa, hanno manifestato ieri contro la scelta operata dal ministro Delrio di sottrarre ad Augusta la sede dell’Autorità di sistema portuale della Sicilia orientale a beneficio di Catania.

Accanto al sindaco di Augusta, Cettina Di Pietro hanno sfilato dalla Porta spagnola fino alla piazza Duomo, i sindaci del quadrilatero industriale del siracusano e dei Comuni dell’ex provincia, tutti compatti insieme con le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil e Ugl nel riconoscere l’importanza dello scalo magarese per l’economia dell’intero territorio e, dunque, nel volerlo difendere. Si tratta di una prima azione a cui ne seguiranno altre, più eclatanti, qualora il presidente della Regione, Rosario Crocetta non riformulerà la richiesta inviata al ministero Delrio, riconoscendo che la sede va istituita ad Augusta in quanto porto “core” così come stabilisce il decreto legislativo che ha riformato le autorità portuali accorpandole. In prima linea anche Assoporto che non esclude la possibilità di bloccare le attività del porto per protestare.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO