home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Autopsia sul cadavere carbonizzato di Agnone Bagni: è stato bruciato vivo

Ancora non è chiaro se si sia trattato di un suicidio o di un omicidio, anche se gli inquirenti sono orientati su questa seconda ipotesi

Autopsia sul cadavere carbonizzato di Agnone Bagni: è stato bruciato vivo

SIRACUSA - Sarebbe stato bruciato vivo Eugenio Cappello, 39 anni di Lentini, ritrovato carbonizzato lunedì scorso dai carabinieri all’interno della sua auto bruciata ad Agnone Bagni, tra Lentini e Augusta. E’ quanto emerso dall’autopsia compiuta oggi pomeriggio dal medico legale Antonio Sciabica, incaricato dal sostituto procuratore Antonio Nicastro che coordina l’inchiesta. Sul ritrovamento indagano i carabinieri. Ancora non è chiaro se si sia trattato di un suicidio o di un omicidio, anche se gli inquirenti sono orientati su questa seconda ipotesi. Se sia il corpo di Cappello lo si potrà stabilire con certezza solo dall’esame del dna. L’uomo è scomparso da casa una settimana fa. Il corpo non presenterebbe altri segni di violenza o lesioni.(ANSA).

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO