home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Noto, entro fine aprile sarà aperta la strada per la palestra del Polivalente

Avviati i lavori: ne beneficeranno gli alunni dell’istituto superiore Matteo Raeli, ma anche i tanti sportivi netini

Noto, entro fine aprile sarà aperta la strada per la palestra del Polivalente

NOTO -  Avviati i lavori per la realizzazione della strada d’accesso alla palestra dell’istituto Polivalente, entro fine aprile sarà, finalmente, aperta. Ne beneficeranno gli alunni dell’istituto superiore Matteo Raeli, ma anche i tanti sportivi netini: già pronta una bozza per la convenzione da associazioni sportive e istituzione scolastica.

I lavori sono cominciati venerdì mattina, ma martedì il preside del Raeli Concetto Veneziano e gli assessori Corrado Frasca (Lavori pubblici) e Stefano Andolina (Sport) hanno approfittato della bella giornata per un veloce sopralluogo. C’erano anche il prof. Salvatore Aparo e i tecnici comunali Giuseppe Cullemi e Salvatore Garro. Sopralluogo che è servito a fare il punto della situazione sulla struttura che nasce come una palestra scolastica ma che si presta a diventare una sorta di cattedrale dello sport: sarà l’unica a poter ospitare attività agonistiche al chiuso, considerando che il tensostatico di via Cavarra necessità di una certa manutenzione e che il tensostatico di contrada Zupparda, alle spalle dello stadio Palatucci, rimane fermo al palo per motivi che nessuno si è premurato ancora di spiegare.

La palestra dell’istituto Polivalente, edificio che ospita alcuni indirizzi tecnici dell’istituto superiore Matteo Raeli, è stata costruita grazie all’ex Provincia Regionale di Siracusa, che stanziò circa 750mila euro per la realizzazione, cifra poi scesa del 30% circa in fase d’asta. I lavori erano stati completati già da quasi un anno e dentro la palestra è praticamente pronta all’uso. Mancava solo la realizzazione della strada d’accesso: nonostante l’impegno dell’ex consigliere provinciale Massimo Prado, il Libero consorzio comunale di Siracusa non è riuscito a trovare quei 30mila euro che sarebbero serviti per completare la strada d’ingresso. Incalzata dalle continue polemiche sul tensostatico di via Cavarra che finisce spesso fuori uso tra piogge e atti vandalici, sollecitata anche dalla necessità di consegnare agli studenti del plesso una struttura che si aspetta ormai da anni, l’amministrazione comunale si è sostituita all’ex Provincia sfruttando il principio di sussidiarietà che ormai da mesi ripete lo stesso sindaco Corrado Bonfanti, è ha deciso di progettare, finanziare e asfaltare un breve tratto di strada di circa 150 metri che permetterà l’accesso in sicurezza alla struttura. Durante il sopralluogo, il preside Concetto Veneziano ha confermato l’intenzione di voler mettere a disposizione la struttura negli orari pomeridiani a tutte le società sportive che lo chiederanno. E infatti sul suo tavolo è già pronta una bozza da leggere e approvare assieme all’amministrazione comunale.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa