home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Mazzarrona, area sequestrata dalla Procura

L’intervento del Nictas dopo la denuncia dei residenti. Indagate 2 persone per violazioni ambientali

Mazzarrona, area sequestrata dalla Procura

Siracusa - E’ stata posta sotto sequestro un’area a due passi dalla chiesa del rione della Mazzarrona e della pista ciclabile, trasformata in deposito di materiale di risulta. Il personale del Nictas dell’Asp8, in servizio alla sezione di polizia giudiziaria della Procura, ha apposto i sigilli ieri mattina su tutta la superficie dove sono presenti montagne di detriti.

Il decreto di sequestro è stato adottato dal sostituto procuratore Antonio Nicastro, il quale coordina le indagini e che ha iscritto al registro degli indagati due persone, collegate a vario titolo con l’area che sorge laddove fino a qualche anno fa c’era una strada, la prosecuzione di via Achille Adorno, poi sostituita da un anfiteatro o agorà, recintata perché di proprietà privata.

Il sequestro giunge a seguito di una serie di denunce sporte da alcuni residenti della zona, che, affacciandosi dai balconi e dalle finestre delle loro abitazioni, hanno notato da tempo un’attività di smaltimento di materiale e detriti sulla vasta superficie dove insiste un cantiere per la costruzione molto probabilmente di un esercizio commerciale. Un problema che si pone ormai da sei mesi da quando è iniziata l’attività di smaltimento del materiale. I residenti lamentano di essere invasi periodicamente dalla polvere, provocando problemi respiratori ai bambini che soffrono di allergie, agli anziani che accusano patologie di diversa natura. Molti residenti lamentano inoltre che, soprattutto d’estate, non possono dormire perché fino a notte fonda ci sono schiamazzi, concentrati all’interno dell’anfiteatro.

La Procura, nel notificare il provvedimento giudiziario alle due persone denunciate a piede libero, ha ipotizzato il reato legato alla violazione delle norme sull’ambiente oltre che il deposito di materiale di risulta senza le necessarie autorizzazioni e in assenza di un piano di recupero.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa