home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa, anfiteatro romano pieno di erbacce: turisti sorpresi

Incuria e degrado in uno dei monumenti più visitati della Sicilia: al lavoro un solo operaio con il tagliaerba

Siracusa, anfiteatro romano pieno di erbacce: turisti sorpresi

SIRACUSA - Dell’anfiteatro riportato alla luce nel 1839, tra le realizzazioni edilizie più rappresentative della prima età imperiale romana all’interno del parco archeologico della Neapolis a Siracusa, al momento si può ammirare ben poco: il sito, tra i più importanti in Sicilia anche per numero di presenze, si presenta agli occhi di turisti e visitatori sommerso dalle erbacce dalle quali a malapena si riescono a intravedere il sistema di scale scavato nella roccia e l’arena col suo ampio vano rettangolare. E, anche se ancora non è cominciata la cosiddetta alta stagione, sono molti i turisti che hanno mostrato perplessità per l'incuria del sito archeologico.

 

«La stagione è appena cominciata, gli operai stanno iniziando a ripulire il sito», dicono alcuni lavoratori. Al lavoro, ieri, c'era un solo operaio che con un tagliaerba, a un centinaio di metri, dall’anfiteatro ripuliva l’area. Nel teatro greco, poco distante dall’anfiteatro, al contrario le squadre di operai sono al lavoro per sistemare le coperture in legno degli antichi e preziosi resti, in vista dell’inizio della stagione di rappresentazioni classiche organizzate dall’Inda.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa