home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Rosolini, un rolex in cambio di una testimonianza, arrestato dipendente del Comune

L'uomo è finito in manette, mentre il cognato gioielliere è ai domiciliari. Il blitz del carabinieri

Estorsione e tentata violenza privata. E' questa l'accusa per la quale i carabinieri di Rosolini hanno arrestato Raimondo Gennaro, dipendente comunale di Rosolini, 52 anni. Ai domiciliari è finito invece il cognato Salvatore Rizza, 57 anni, gioielliere.

L’indagine, coordinata dal sostituto procuratore Margherita Brianese, è scattata nel novembre 2016 quando un imprenditore di 39 anni ha denunciato il tentativo di estorsione ai militari dell’Arma. Gennaro avrebbe preteso, secondo l'accusa, un orologio Rolex quale «risarcimento» per essere stato indicato come testimone per la difesa processuale di un imputato in un procedimento penale per estorsione ai danni della stessa vittima.

Nel pomeriggio del 18 ottobre scorso, l’imprenditore, insieme a Rizza, si era recato in una nota gioielleria di Ragusa, dove aveva acquistato l’orologio Rolex, del valore di 5 mila 500 euro. L’acquisto era stato documentato dai militari con riprese video e con l’ausilio delle intercettazioni audio. Gennaro è stato rinchiuso in carcere

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • francofoti

    26 Maggio 2017 - 01:01

    Aboliamo i Rolex .....istigano alla corruzione !!

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO