home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Siracusa, «I bus-navetta in piazza Archimede»

Il trasporto pubblico viene costantemente monitorato da Palazzo Vermexio

Siracusa, «I bus-navetta in piazza Archimede»

Siracusa - Dopo alcune settimane di sperimentazione dei nuovi percorsi dei bus navetta è tempo di bilancio e di modifiche. Il presidente del consiglio di quartiere Salvo Scarso, che pure aveva sostenuto la decisione di modificare il tracciato escludendo dal percorso piazza Archimede promuove la nuova soluzione del capolinea al parcheggio Talete ma invita al tempo stesso l'amministrazione a includere nuovamente piazza Archimede nel tracciato dei mini bus elettrici.

«Ritengo – spiega il presidente del Consiglio di quartiere Ortigia – che la soluzione di spostare il capolinea all'interno dell'Isola e non più al molo sant'Antonio (che attualmente l'amministrazione comunale sta mantenendo solo per il fine settimana ndr) possa diventare definitiva. Questo perché funziona e perché c'è il rischio di confondere residenti e turisti con due capolinea, uno per la prima parte della settimana e uno per la seconda».

Ma sulla questione piazza Archimede è decisa la marcia indietro di Scarso. «E' vero che avevamo detto sì a questa sperimentazione – dice - ma già dal primo giorno c'è stata una valanga di proteste soprattutto da parte dei residenti che hanno mal digerito questa decisione. Effettivamente soprattutto per le persone anziane non è facile, ancora di più nel periodo caldo, affrontare alcune centinaia di metri a piedi. Abbiamo sperimentato in due periodi, all'inizio e in queste settimane, l'esclusione di piazza Archimede dal tracciato delle navette ed entrambe le esperienza hanno dato esiti negativi. Poi c'è anche da sottolineare che proprio in piazza Archimede, come nella zona della borgata, è installato l'impianto elettronico che consente di avere a disposizione i dati relativi all'arrivo dei mezzi pubblici. Su questo, a mio parere, l'amministrazione comunale dovrà fare un riflessione e rimodulare la propria decisione».

Già due anni addietro il consiglio di quartiere Ortigia si fece portavoce del malcontento dei residenti e oltre 2mila firme furono raccolte e poi consegnate all'amministrazione comunale che decise di inserire la storica piazza del centro storico nel tracciato del servizio di trasporto in house del comune. «Anche perché, ed è questo il paradosso – conclude il presidente del consiglio circoscrizionale Ortigia, Salvo Scarso – piazza Archimede viene raggiunta, dai mezzi privati, quando non è zona a traffico limitato e dai servizi di trasporto pubblico, tranne quelli del Comune».

Da palazzo Vermexio fanno sapere che la questione trasporto pubblico viene tenuta sotto osservazione e che nei prossimi giorni potrebbero essere assunte nuove decisioni. Inoltre si lavora anche ad ampliare l'offerta comunale per residenti e turisti allargando il servizio di trasporto in house anche ad altre zone della città, in particolare quelle più periferiche.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO